iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Politica

Saccheggiò la Margherita: la procura chiede l’arresto di Lusi

Di Redazione3 maggio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Luigi Lusi

Luigi Lusi

ROMA — La Procura di Roma ha chiesto l’autorizzazione all’arresto dell’ex tesoriere della Margherita, Luigi Lusi. I magistrati hanno chiesto al Senato di acconsentire all’arresto in carcere.

Nel frattempo sono stati posti agli arresti domiciliari la moglie di Lusi Giovanna Petricone e i commercialisti Mario Montecchia e Giovanni Sebastio. Le abitazioni di questi ultimi sono state perquisite dal nucleo di polizia tributaria delle Fiamme Gialle. L’accusa per tutti è associazione per delinquere.

L’inchiesta è quella sulla distrazione dei fondi della Margherita, 30 milioni svaniti nel nulla. Per vederci chiaro i magistrati sono partiti da una vicenda minore. Per il suo secondo matrimonio, nel luglio del 2009, Lusi ha speso – secondo quanto accertato dal procuratore aggiunto Alberto Caperna e dal sostituto Stefano Pesci – oltre 30 mila euro per lo chef Antonello Colonna pagando con assegni della Margherita.

“E’ un provvedimento giuridico abnorme” ha commentato il senatore. Ma nell’ordinanza di custodia cautelare in carcere, firmata dal gip di Roma c’è scritto ben altro. “Lusi ha compiuto un’attività di vero e proprio saccheggio a fini privati delle casse” della Margherita. “Ma non solo un’attività di saccheggio – prosegue il gip che gli addebita indifferenza per le finalità pubbliche di quel denaro – “e ciò ad onta del ruolo parlamentare ricoperto, con profili finanche paradossali”.

I partiti della Prima Repubblica ci sono costati 430 milioni

Flaminio Piccoli e Bettino Craxi BERGAMO -- Si fa un gran parlare di costi della politica. E gli italiani, a ...

Crisi cardiaca: Andreotti in terapia intensiva

Giulio Andreotti ROMA -- Giulio Andreotti è stato ricoverato questo pomeriggio in terapia intensiva al Policlinico Gemelli ...