iscrizionenewslettergif
Bergamo

Fiera dei librai: 20mila volumi venduti

Di Redazione3 maggio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Ventimila libri venduti alla Fiera dei Librai di Bergamo

Ventimila libri venduti alla Fiera dei Librai di Bergamo

BERGAMO — Sono state 150mila, secondo gli organizzatori, le persone che hanno visitato in queste settimane la Fiera dei librai di Bergamo. La manifestazione, organizzata da Promozione Confesercenti insieme al Sindacato italiano Librai (Sil) e alle librerie indipendenti aderenti a Li.Ber, ha chiuso i battenti il 1 maggio.

Ventimila i libri venduti, con un incremento del 40 per cento rispetto alla passata edizione. A disposizione 50mila titoli, tra romanzi, saggi e volumi per ragazzi.

A dominare la classifica delle vendite il settore dedicato ai bambini e l’area Best Seller & narrativa, che hanno fatto registrare una richiesta di volumi rispettivamente pari al 33 e al 27 per cento del totale. A seguire la Manualistica con il 20; la Saggistica con l’11 e l’Editoria locale con il 9 per cento.

Tremila le persone che hanno seguito le presentazioni di libri, autori, piccoli editori, storie del territorio, dibattiti d’attualità, spettacoli e proiezioni allo Spazio incontri. Buon successo per la partnership con Unibergamorete – University Social Network (16-28 aprile 2012), la “rete” di eventi proposti dall’Università degli Studi di Bergamo, che ha portato in Fiera gli incontri con i DocentiAutori, docenti, ricercatori e giovani studiosi dell’Università che sono anche autori e, in alcun casi, editori.

Non sono mancate le occasioni di divertimento per i più piccoli, pubblico particolarmente affezionato alla Fiera, che hanno seguito il giocoso Spazio bimbi, sperimentando i creativi e colorati laboratori di lettura scienza, giocoleria e alimentazione.

“Si è appena conclusa la 53° edizione della Fiera dei Librai che già stiamo pensando alla prossima – ha dichiarato il direttore di Promozione Confesercenti Cesare Rossi -. Per quest’anno, nonostante il periodo di crisi economica e qualche bizza del meteo, i visitatori della fiera non hanno fatto mancare il loro affetto e la loro presenza. Anzi, sono sempre più numerosi. Un grande successo di pubblico, reso possibile anche dalle sinergie con i numerosi soggetti impegnati a promuovere la cultura nel nostro territorio, quest’anno più che gli anni scorsi; ci auguriamo che il pubblico della fiera abbia percepito tutti gli sforzi messi in campo per garantire un evento culturale all’altezza della città”.

“Su invito del presidente di Confesercenti, Giorgio Ambrosioni, da subito ci rimetteremo al lavoro per dare anche noi un piccolo contributo per raggiungere l’obiettivo ‘Bergamo capitale europea della Cultura’. Infine, un grande grazie ai librai della 53esima edizione, il vero valore aggiunto della nostra iniziativa, senza i quali nulla sarebbe possibile”.

“Siamo stanchi ma molto soddisfatti – dichiara Antonio Terzi, della Cartolibreria Nani – chiudiamo i battenti di questa 53esima Fiera dei Librai, dove tutti insieme abbiamo lavorato per proporre un’offerta editoriale e culturale di prim’ordine. Quest’anno abbiamo investito più risorse, ampliando gli spazi, rafforzando la comunicazione, proponendo numerosi incontri con il pubblico e aggiungendo più giorni al tradizionale calendario della fiera. I risultati ottenuti ci gratificano e ricompensano gli sforzi messi in campo, anche alla luce del difficile momento che le piccole librerie indipendenti stanno attraversando”.

Case: crolla del 20 per cento l’erogazione di mutui

Crollano i mutui per la casa a Bergamo BERGAMO -- Crollano le erogazioni dei mutui, anche in Lombardia. Nell'ultimo trimestre del 2011 le ...

Il filosofo Serge Latouche all’Università di Bergamo

Serge Latouche BERGAMO -- "Il primo problema è quello di decolonizzare il nostro immaginario, che ci induce ...