iscrizionenewslettergif
Poesie

“Nascondi ad estranei” di Pindaro

Di Redazione27 aprile 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Nascondi ad estranei
quale dolore t’affligge,
ascolta:
ciò che di bello
Sorte benigna ti dona
dividi felice con altri,
lieto nel cuore,
la gioia rendi comune.
Ma orribile fato,
che intollerabile abbatte,
nascondi:
è bene nell’ombra celarlo.

“Nenia della luna” di Alberto Cappi

Black-Rose-108 Cosa donò la luna la luna versò nere rose alla casa del dio io ero colei che è ...

“Su, per i meandri del sonno” di Mario Baudino

1395-1208011770 Su, per i meandri del sonno: la fitta colombaia, i rotti ormeggi il tempo di partire, vele s'alzano ...