iscrizionenewslettergif
Politica

Resistenza imbrattata a Lovere: l’indignazione del Pd

Di Redazione26 aprile 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Antonio Misiani

Antonio Misiani

BERGAMO — “Non si tratta di una bravata. L’oltraggio alla memoria delle Resistenza avvenuto a Lovere è un fatto molto grave. La scelta dei simboli e del momento evidentemente non sono casuali. Per questo chiediamo alle forze dell’ordine di trovare i responsabili e ai loveresi di respingere questi gesti folli e inutili”. Lo ha detto il segretario regionale del Partito Democratico Maurizio Martina in merito alle targhe trovate imbrattate nel Sebino.

“Tutti i bergamaschi sapranno respingere questi ed altri gesti ignobili purtroppo non del tutto isolati. Le forze politiche e sociali, non
solo il 25 aprile, ricordano chi ha combattutto e ha sacrificato la propria vita per la libertà e la democrazia”, ha aggiunto Martina.

Sulla stessa lunghezza d’onda il parlamentare bergamasco del Partito Democratico Antonio Misiani. “Le notizie provenienti da Lovere destano seria preoccupazione non solo a Lovere” spiega il deputato. “L’imbrattamento delle targhe simbolo di una memoria ancora viva in tanti bergamaschi è un fatto molto grave che tutti, indipendentemente dalla parte politica, devono condannare con fermezza”.

“La liberazione e i suoi simboli devono essere patrimonio di tutti poichè da essa nasce la repubblica e l’attuale democrazia. Auspichiamo quindi che anche l’amministrazione comunale di Lovere prenda una posizione chiara e netta”.

Bortolussi: vi spiego la grande truffa delle tasse (video)

Giuseppe Bortolussi durante il suo intervento a Bergamo BERGAMO -- "C'è una grande truffa. Il nostro problema non è l'evasione fiscale. Noi, in ...

Nuove auto blu per i politici? Il governo: non nel 2012

La auto blu ROMA -- C'è voluta una mezza insurrezione sul web per bloccare l'ennesima scelta a dir ...