iscrizionenewslettergif
Italia

Il paradosso Italia: crescono le tasse diminuiscono gli stipendi

Di Redazione26 aprile 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Italiani sempre più in difficoltà

Italiani sempre più in difficoltà

ROMA — Sempre più giù. Gli stipendi degli italiani, che già non brillavano per importi, sono scesi dal 22esimo al 23esimo posto fra i 34 paesi dell’Ocse. Lo rende noto il rapporto “Taxing wages”.

Nel nostro paese avere uno stipendio fisso è già una fortuna. Ma anche in questo caso le condizioni non sono certo da nababbi. L’Italia per retribuzioni si trova dietro tutti i big europei. E dietro persino alla traballante Spagna e all’Irlanda.

Tuttavia gli oneri del fisco nel nostro Paese per ogni singolo cittadino italiano è comunque aumentato – spiega l’Ocse – di 0,7 punti percentuali, rispetto al 2010, quando si attestava al 46,9 per cento.

Nella classifica dei Paesi membri dell’Ocse, aggiornata alla fine dello scorso anno, l’Italia resta dietro a Belgio (55,5 per cento), Germania (49,8), Ungheria (49,4), Francia (49,4) e Austria (48,4).

Sesso con tre donne: ottantenne stroncato da infarto

Ottantenne stroncato da infarto MILANO -- Sì è dato ai bagordi sessuali. Così un ricco imprenditore di 80 anni, ...

Strangola la fidanzata e la getta da un ponte

Omicidio a Enna ENNA -- L'ha strangolata in casa e poi l'ha gettata da un cavalcavia vicino a ...