iscrizionenewslettergif
Bergamo

Medico ne constata il decesso, ma la signora è ancora viva

Di Redazione24 aprile 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'ambulanza

L'ambulanza

BERGAMO — Il medico di base ne aveva constatato il decesso. Il magistrato era pronta a rilasciare il nulla osta alla sepoltura. Solo che lei, una pensionata di 69 anni, non era ancora morta.

E’ accaduto ieri pomeriggio a Bergamo. La donna, originaria di Fiume e residente in via Zambonate, è stata colpita da una crisi respiratoria mentre si trovava in casa da sola. Prima di perdere i sensi però è riuscita a chiamare il medico di base e il 118.

I medici hanno tentato di entrare in casa, ma la porta era sbarrata. Sul posto sono stati chiamati i vigili del fuoco che per entrare nella casa hanno forzato una finestra consentendo ai sanitari di raggiungere la poveretta. Il medico di base ha tentato una rianimazione. Poi, ne ha constatato il decesso e stilato il certificato di morte. I medici del 118 quindi si sono allontanati.

Sul posto nel frattempo era arrivata una pattuglia della polizia. Ed è stato proprio l’agente incaricato di contattare il magistrato per il nulla osta alla sepoltura a notare alcuni movimenti della “morta”. Subito ha richiamato i medici per un controllo. Ed è risultato che in realtà la signora non era ancora morta.

Immediatamente è stata portata agli Ospedali Riuniti di Bergamo dove versa in condizioni gravissime, in terapia intensiva.

Sbronza di vodka: ragazzina rischia il coma etilico

L'ambulanza BERGAMO -- Ha rischiato davvero grosso. Una ragazzina di 14 anni e la compagna hanno ...

Contachilometri taroccati: concessionaria nei guai

L'intervento della Guardia di finanza BERGAMO -- Avrebbero taroccato i contachilometri di auto usate prima di venderle. La Guardia di ...