iscrizionenewslettergif
Bergamo

Contachilometri taroccati: concessionaria nei guai

Di Redazione24 aprile 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'intervento della Guardia di finanza

L'intervento della Guardia di finanza

BERGAMO — Avrebbero taroccato i contachilometri di auto usate prima di venderle. La Guardia di finanza di Bergamo, su provvedimento del giudice per le indagini preliminari Ezia Maccora, ha messo sotto sequestro una concessionaria di auto della Bergamasca, la RotaGroup con sede a Carobbio degli Angeli e uno showroom a Bergamo.

Stando alle accuse, la concessionaria avrebbe manomesso i contachilometri dei veicoli venduti a ignari clienti fra il 2010 e il 2011. Le indagini sono partite dalle querele presentate da alcuni clienti, che si sono accorti della truffa.

Nelle indagini sono stati impiegati numerosi reparti della Finanza, che hanno raccolto informazioni dai clienti anche fuori provincia e sul web. Una settantina le persone sentite. Le dichiarazioni sono state incrociate con verifiche tecniche sui mezzi e dati tecnici reali, contenuti nei computer della concessionaria stessa.

Gli accertamenti effettuati dalle Fiamme Gialle hanno permesso di accertare almeno 35 casi in cui i contachilometri delle auto sarebbero stati modificati in maniera fraudolenta. La distanza percorsa dalle auto veniva ridotta di decine di migliaia di chilometri. In un caso sono stati addirittura scaricati 120.400 Km.

Nei guai sono finiti il titolare della concessionaria e alcuni dipendenti. Il legale della società, Enrico Pelillo, ricorrerà al Tribunale del riesame.

Medico ne constata il decesso, ma la signora è ancora viva

L'ambulanza BERGAMO -- Il medico di base ne aveva constatato il decesso. Il magistrato era pronta ...

Imu, ipotesi stangata sulle case sfitte

Bergamo BERGAMO -- Se il gettito ottenuto dall'Imu non sarà quello previsto, il governo sarebbe pronto ...