iscrizionenewslettergif
Sport

Atalanta, netta sconfitta a Catania: 2-0

Di Redazione22 aprile 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Una fase di gioco di Catania-Atalanta

Una fase di gioco di Catania-Atalanta (foto courtesy www.atalanta.it)

BERGAMO — L’Atalanta perde a Catania per due reti a zero in una partita in cui gli attaccanti nerazzurri non sono riusciti ad incedere quanto dovuto, lasciando l’iniziativa del gioco ai rosazzurri che alla fine hanno incassato tre punti meritati.

In terra siciliana, la squadra di Colantuono si presenta con un 4-4-1-1, con Gabbiadini in avanti con Maxi Moralez a sostegno. Nella prima mezz’ora le due squadre si studiano e, complice una classifica non stimolante, non accade praticamente nulla. La manovra del Catania è lenta, l’Atalanta cerca la ripartenza con lanci lunghi che non sortiscono l’effetto voluto.

La partita si blocca solo grazie a un capolavoro di Alejandro Gomez: tiro da 30 metri che finisce all’incrocio dei pali. Imparabile per Consigli. Il Catania è in vantaggio.

L’Atalanta pare sotto choc. I rossazzurri premono e al 34esimo per poco un’azione tambureggiante Biagianti-Lodi-Seymour non manda Bergessio di nuovo in rete. Serve un miracoloso anticipo di Lucchini a togliere le castagne dal fuoco.

Al 37esimo i nerazzurri si risvegliano: calcio di punizione dal limite battuto da Gabbiadini che non inquadra la porta difesa da Terracciano. L’Atalanta comincia a premere per recuperare e al 40esimo il Catania rischia di colpire in contropiede con una traversata da una parte all’altra del campo di Seymour che serve un buon pallone a Lanzafame: il tiro però non sorprende Consigli. A pochi secondi dalla scadere il Catania ci riprova: colpo di testa di Legrottaglie e palla che finisce sul palo.

La ripresa vede il Catania subito in cerca del colpo del ko. Bergessio ci prova per due volte. L’Atalanta replica al 12esimo sfiorando il pareggio con Bonaventura che chiama il portiere siciliano ad un intervento miracoloso.

Colantuono manda in campo Tiribocchi al posto di Schelotto, poi toglie Gabbiadini e inserisce Carrozza. E infine tocca a Bonaventura lasciare il campo per crampi: al suo posto si rivede Ferreira Pinto. Ma l’Atalanta non riesce a rendersi pericolosa.

Anzi, a cinque minuti dalla fine, è il Catania a chiudere la partita. Tiro di Catellani, Consiglio è bravo a respingere ma sulla ribattuta Catellani serve a Seymour un pallone da spingere in rete.

Scudetto, il Milan ci crede: ci aspettano 6 finali

Maxi Lopez MILANO -- "Le prossime partite saranno tutte finali". C'è grande concentrazione in casa Milan dove ...

Genoa, giocatori umiliati dagli ultras: costretti a consegnare la maglia

I tifosi del Genoa minacciano l'invasione di campo GENOA -- Se questo è calcio. E' accaduto di tutto, ieri allo stadio Marassi nella ...