iscrizionenewslettergif
Bergamo

Morosini, col defibrillatore avrebbe avuto qualche chances

Di Redazione20 aprile 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
I tragici momenti sul campo di Pescara

I tragici momenti sul campo di Pescara

BERGAMO — “Con l’uso di un defibrillatore Piermario Morosini forse avrebbe avuto qualche chances in più di restare in vita”. Lo ha detto all’agenzia Ansa la dottoressa Cristina Basso, perito nominato dalla famiglia del calciatore tragicamente scomparso sabato scorso in seguito a un malore sul campo di Pescara.

“Sono d’accordo col medico legale quando afferma che il problema è cardiaco: Morosini ha avuto delle probabili aritmie” ha aggiunto la specialista.

Secondo la dottoressa è molto probabile che Morosini sia rimasto vittima di una malattia genetica strutturale “anche non ereditaria”, spesso causa di morte tra gli under 35, specie in campo sportivo.

Diecimila persone per l’ultimo addio a Piermario Morosini

ll funerale di Piermario Morosini BERGAMO -- Sono state oltre 10mila le persone che ieri mattina hanno partecipato ai funarali ...

Ancora piogge in arrivo, 25 aprile incerto

Ancora piogge nei prossimi giorni BERGAMO -- Saranno giornate ancora caratterizzate dal maltempo quelle in arrivo. Mentre per il 25 ...