iscrizionenewslettergif
Isola

Legler, nessuna proposta: 230 lavoratori verso il licenziamento

Di Redazione20 aprile 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Legler, nessuna proposta: 230 lavoratori verso il licenziamento
Gli enormi capannoni della Legler di Ponte San Pietro

PONTE SAN PIETRO — C’è forte preoccupazione a Ponte San Pietro per la sorte dei 230 lavoratori dell’azienda tessile Legler che, al momento non conoscono ancora la loro sorte lavorativa, a pochi giorni dal 28 aprile, data in cui scade formalmente il periodo di cassa integrazione straordinaria, pagata dallo Stato.

Al momento, la storica azienda della Bergamasca, uno dei maggiori colossi industriali durante gli anni Settanta e Ottanta, è gestita dal curatore fallimentare Emanuele Rimini. Nei mesi scorsi c’era stato l’interessamento all’acquisto della fabbrica da parte di alcuni gruppi imprenditoriali. Ma, dall’incontro tenutosi ieri all’assessorato provinciale del lavoro, è emerso che la Textela di Ranica (gruppo Pezzoli) ha rinunciato. Mentre l’indiana Modern Denim Limited e la messicana Global Denim e l’indiana Modern Denim Limited non hanno ancora fatto pervenire proposte formalmente accettabili.

Se nei prossimi giorni non ci saranno novità sostanziali, il curatore fallimentare procederà come da legge, con la liquidazione dell’azienda. Il che significherebbe licenziamento per i lavoratori.

Yara, tracce di liquido seminale su leggings e slip

Il luogo del ritrovamento del cadavere di Yara Gambirasio BERGAMO -- Sugli slip e sui leggings di Yara Gambirasio sarebbero state ritrovate tracce di ...

Ladri in azione: rubate due super-moto da 90mila euro

Grosso colpo al motosalone BONATE SOPRA -- Di certo di motociclette se ne intendevano visto che hanno fatto sparire ...