iscrizionenewslettergif
Politica

Bossi: i soldi sono nostri, possiamo anche buttarli

Di Redazione20 aprile 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Umberto Bossi e Rosi Mauro

Umberto Bossi e Rosi Mauro

BERGAMO — Di uscite a dir poco discutibili ne ha fatte tante. Ma le ultime dichiarazioni di Umberto Bossi lasciano letteralmente di sasso.

Intervenendo sull’inchiesta per l’utilizzo illecito di fondi della Lega Nord l’ex leader del Carroccio ha detto all’Ansa: “Non c’era un reato. Un partito può benissimo buttare i soldi dalla finestra, non è comunque un reato”.

Peccato che i soldi che volerebbero dalla finestra non siamo guadagnati col sudore ma frutto di rimborsi pubblici. Il che la dice lunga sulla considerazione che i partiti hanno del denaro pubblico, ricevuto dai cittadini per i quali – detto per inciso – lavorano o dovrebbero lavorare.

Uscire con certe dichiarazioni in un periodo in cui gli italiani sono alla prese con la peggiore crisi economica del Dopoguerra, con le famiglie senza soldi e i figli senza lavoro, fa venire a dir poco il voltastomaco.

“Si fa fatica a configurare un reato in tutte le cose dette”, ha aggiunto Bossi. Vero. Così come è vero gli elettori faranno fatica a non prendere la “scopa” per ripulire Montecitorio.

Stucchi: non ho mai detto che il compleanno di Bossi è stato pagato dalla Lega

Giacomo Stucchi BERGAMO -- “Non ho assolutamente asserito che la cena per festeggiare il 70esimo compleanno ...

Il movimento “Verso Nord” si presenta a Bergamo

Il coordinatore lombardo di Verso Nord Alessandro Cé BERGAMO -- Alla ricerca di un nuovo modo di fare politica, dopo gli spettacoli indegni ...