iscrizionenewslettergif
Bergamo

Truffa all’Enpam: medici di Bergamo preoccupati

Di Redazione19 aprile 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Eolo Parodi, presidente di Enpam

Eolo Parodi, presidente di Enpam

BERGAMO — C’è forte preoccupazione anche a Bergamo per la truffa scoperta dai magistrati ai danni dell’Enpam, l’ente di previdenza dei medici e degli odontoiatri.

Il presidente dell’ente Eolo Parodi, è indagato alla magistratura di Roma insieme al consigliere Maurizio Dallocchio, l’ex direttore generale Leonardo Zongoli e l’ex responsabile degli investimenti finanziari Roberto Roseti.

Il reato ipotizzato è truffa aggravata in merito a 500 milioni di euro persi dall’ente previdenziale in operazioni finanziarie e investimenti in “titoli spazzatura”.

L’Enpam è la cassa previdenziale più grande d’Italia, con 350mila aderenti e un patrimonio da 11 miliardi di euro. La Guardia di Finanza ipotizza perdite per 500 milioni di euro, a fronte di 400 milioni iscritti al fondo rischi della Fondazione.

Le perdite riguardano 9 obbligazioni strutturate sottoscritte tra il 2004 e il 2006 con Jp Morgan, Deutsche Bank, Barclays.

Gli uomini delle Fiamme gialle hanno effettuato 47 perquisizioni a Roma, Milano, Genova, Firenze, Ferrara e Frosinone. Secondo i pm, Parodi e gli altri indagati hanno aggirato le regole interne dell’Enpam, realizzando massicci investimenti sui derivati (2,9 miliardi, pari all’88% del valore nominale» del portafoglio titoli, che ammonta a 3,3 miliardi), “omettendo di segnalare le caratteristiche e l’andamento dei titoli strutturati e inducendo in errore i componenti del cda che decidevano l’acquisto dei titoli, le successive ristrutturazioni dei medesimi, nonché il pagamento di onerose commissioni a consulenti e intermediari”.

Un altro filone d’inchiesta, senza indagati al momento, riguarda il patrimonio immobiliare dell’Ente. In particolare tre compravendite realizzate mediante il fondo Ippocrate, con un esborso di circa 590 milioni. La prima è l’acquisto per 472 milioni del palazzo della Rinascente, in piazza Duomo a Milano, con una plusvalenza del 30 per cento (108,5 milioni) per il venditore Prelios.

Nel mirino anche due compravendite in via del Serafico, a Roma. Il primo immobile, acquistato per 58 milioni, ha dato una plusvalenza per il venditore, la Belgravia Invest, del 100 per cento (29 milioni) in tre mesi. Il secondo edificio è stato acquistato da Enpam per 59 milioni. Per il venditore, la Coedimo, la plusvalenza è stata di 23 milioni, il 62,6 per cento in più del prezzo pagato due mesi prima.

Per questo il presidente dell’Ordine dei medici di Bergao Emilio Pozzi, ha convocato un Consiglio urgente per domani sera alle 20.30 presso la sede dell’Ordine.

Nel corso della seduta i vertici dei medici bergamaschi decideranno quale atteggiamento assumere in merito a queste vicende.

Bancale cade da camion: operaio grave

Ambulanza BERGAMO -- Drammatico incidente sul lavoro questo pomeriggio intorno alle 14.30 a Bergamo. Un operaio ...

Weekend con l’ombrello: nuvole e pioggia nel fine settimana

Prevista pioggia nel fine settimana BERGAMO -- Gli esperti consigliano di tenere l'ombrello a portata di mano. Sarà instabile e ...