iscrizionenewslettergif
Primo Piano

Nato: via libera allo scudo anti-missile in Europa

Di Redazione19 aprile 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Via libera alla scudo anti-missile in Europa

Via libera alla scudo anti-missile in Europa

BRUXELLES, Belgio — Le proteste della Russia, che rasentano la minaccia di una nuova Guerra Fredda, non sono servite a nulla. La Nato tira dritto e il prossimo maggio annuncerà l’installazione di un sistema antimissile in Europa.

L’annuncio ufficiale della creazione di un cosiddetto scudo anti-missilistico sul Vecchio Continente sarà fatto a Chicago il prossimo 20 e 21 maggio, in un vertice dei Paesi dell’Alleanza Atlantica, anche se il dispiegamento è già cominciato da tempo.

All’origine della strategia adottata dalla Nato i rischi che potrebbero arrivare da almeno una trentina di paesi, sottolineano gli esperti militari. “La Nato calcola che siano almeno una trentina i paesi da cui potrebbero partire missili ostili”, dicono da Bruxelles, ma non si fanno nomi.

L’Alleanza Atlantica chiarisce che lo scudo “non è diretto contro un Paese in particolare, ma contro una minaccia, una reale minaccia missilistica”.

La decisione di partecipare a questa iniziativa è stata presa dall’Italia nel 2007, ministro degli Esteri Massimo D’Alema, attraverso un memorandum d’accordo quadro, con gli Stati Uniti. Il comando e controllo del sistema sarà sotto l’egida del Pentagono.

Nel 2010, il Pentagono ha iniziato il primo dispiegamento di missili anti-balistici, posizionando una batteria di missili Patriot 3 a Morag, in Polonia, a 50 chilometri dal confine con la Russia. Successivamente Romania e Bulgaria hanno concordato di consentire agli Stati Uniti di posizionare componenti dello scudo missilistico sul loro territorio, posizionado intercettori Standard Missile-3 (SM-3) in Romania, integrati a un sistema radar in Bulgaria. Anche la Polonia ha consentito di ospitare gli SM-3, che sono missili sia anti-satellitari che anti-balistici.

Allarme dei biologi: Fukushima contamina le acque della California

Il percorso delle acque radioattive uscite da Fukushima SAN FRANCISCO, Usa -- I biologi della California State University di Long Beach hanno raccolto ...

Tokio: forte sisma provocherebbe diecimila morti

La metropoli di Tokio conta 9 milioni di abitanti TOKIO, Giappone -- Nonostante tutte le regole antisismiche e le precauzioni nella costruzione degli edifici, ...