iscrizionenewslettergif
Politica

Lavitola parla: Berlusconi indagato nel caso Tarantini

Di Redazione19 aprile 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Berlusconi e amiche

Berlusconi e amiche

BARI — L’ex premier Silvio Berlusconi è indagato dalla procura di Bari per aver indotto il faccendiere Gianpaolo Tarantini a mentire sulle feste che si tenevano nelle residenze pubbliche del presidente del consiglio.

L’iscrizione nel registro degli indagati è arrivata al termine dell’interrogatorio di Valter Lavitola, ex direttore dell’Avanti vicino all’ex presidente del Consiglio, anch’egli indagato, rientrato in Italia nei giorni scorsi e in carcere dopo una latitanza all’estero.

Secondo le indagini, Lavitola avrebbe intascato i 500 mila euro che Berlusconi avrebbe inviato a Tarantini per modificare la sua versione dei fatti. Ora la vicenda potrebbe avere sviluppi inattesi. Ieri, di fronte ai magistrati, Lavitola ha detto di voler rispondere alle domande degli inquirenti, ha tenuto un atteggiamento che potrebbe addirittura preludere a una futura collaborazione.

“Non abbiamo ricevuto alcun provvedimento – ha commentato l’avvocato Niccolò Ghedini, difensore dell’ex premier – ma secondo il pronunciamento del tribunale del Riesame e gli atti di indagine conosciuti, l’iscrizione è un atto dovuto. A questo punto possiamo soltanto auspicare che si arrivi al più presto all’archiviazione”.

Grillo: la politica è morta, senza elezioni rischio guerra civile

Beppe Grillo BRESCIA -- "La politica è morta. Se non andiamo alle elezioni, presto scoppierà una guerra ...

Articolo 51: rimpasto giunta Formigoni, vittoria delle donne

Roberto Formigoni MILANO -- "Per ora non esiste altra strada se non quella dei tribunali". Con questa ...