iscrizionenewslettergif
Politica

Grillo: la politica è morta, senza elezioni rischio guerra civile

Di Redazione19 aprile 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Beppe Grillo

Beppe Grillo

BRESCIA — “La politica è morta. Se non andiamo alle elezioni, presto scoppierà una guerra civile nel paese”. Lo ha detto il leader del Movimento 5 Stelle Beppe Grillo che forte dei sondaggi che danno il suo gradimento reale intorno al 10 per cento fra gli italiani sta girando l’Italia comizio dopo comizio.

Ieri da Palazzolo sull’Oglio, nel Bresciano, Grillo ha detto che il suo “non è il primo partito, siamo il primo movimento” aggiungendo che “io non sono candidato”.

“Siamo un insieme di intelligenze sulla rete che convergono su un unico programma. La politica è finta. Non vogliamo governare ma cambiare questa società e la politica che è morta” ha precisato.

Il leader del Movimento 5 Stelle si è soffermato sul programma: “La prima cosa che faremo è modificare un pochino la Costituzione con due strumenti basilari: referendum senza quorum e destinazione d’uso delle tasse”. Poi la conclusione: “Se non andiamo alle elezioni scoppierà la guerra civile perché ci stanno portando alla disperazione”.

Lega, Belsito fece preparare dossier sulle barche di Maroni

Roberto Maroni MILANO -- L'ex tesoriere della Lega Francesco Belsito avrebbe incaricato 007 privati di confezionare un ...

Lavitola parla: Berlusconi indagato nel caso Tarantini

Berlusconi e amiche BARI -- L'ex premier Silvio Berlusconi è indagato dalla procura di Bari per aver indotto ...