iscrizionenewslettergif
Sport

Morosini, il feretro a Bergamo salutato da mille tifosi

Di Redazione18 aprile 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Uno degli striscioni appesi allo stadio in omaggio a Morosini

Uno degli striscioni appesi allo stadio in omaggio a Morosini

BERGAMO — C’erano circa un migliaio di persone, ieri sera, fuori dallo stadio di Bergamo ad attendere il feretro di Piermario Morosini, il giovane calciatore bergamasco morto tragicamente in seguito a un malore sul campo sabato scorso durante la partita Pescara-Livorno.

A rendere omaggio al giocatore, c’erano i ragazzi della Curva nord, ma anche famiglie e gente comune, colpita dalla tragedia. La salma è arrivata intorno alle 21.30 da Livorno. Una folla nerazzurra, con striscioni e bandiere dell’Atalanta, ha scandito un lungo e commovente applauso all’arrivo dell’auto funebre.

Nel frattempo, sul versante delle indagini, la Procura di Pescara ha acquisito l’audio di una telefonata fatta all’emittente abruzzese Rete8 nel corso della quale un paramedico ha dato la sua versione sui soccorsi a Morosini.

Secondo quanto raccontato, il defibrillatore in suo possesso era acceso e pronto all’uso ma sarebbe stato il medico del Livorno Porcellini, il quale stava assistendo il calciatore, a impedirgli di usarlo. Secondo quanto reso noto dal paramedico, “durante il massaggio cardiaco il ragazzo presentava un polso carotideo, e sputava la cannula, quindi era vivo”.

Ibra conferma: il mio futuro è nel Milan

Zlatan Ibrahimovic MILANO -- Nonostante sia un giocatore globetrotter, Zlatan Ibrahimovic avrebbe deciso di restare al Milan ...

Semifinali di Champions: il Chelsea batte il Barcellona 1-0

Didier Drogba LONDRA, Gran Bretagna -- Con un risultato a sorpresa, il Chelsea ha battuto per 1-0 ...