iscrizionenewslettergif
Politica

Bilanci truccati: Lega nel mirino della Corte dei conti

Di Redazione17 aprile 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'ex tesoriere della Lega Francesco Belsito

L'ex tesoriere della Lega Francesco Belsito

MILANO — Dopo le indagini di tre procure della Repubblica, Milano, Napoli e Reggio Calabria, anche la Procura della Corte dei Conti della Lombardia ha aperto un procedimento sul caso dei bilanci della Lega Nord.

Il capo della Procura della Corte dei Conti lombarda, Antonio Caruso, si è presentato con altri due magistrati contabili nell’ufficio del procuratore aggiunto di Milano Alfredo Robledo. I magistrati hanno analizzato e scambiato documenti necessari per valutare se ci sia stato o meno un danno erariale. Al centro delle indagini, ci sarebbe ancora Francesco Belsito.

Secondo l’ipotesi della magistratura contabile, l’ex tesoriere della Lega avrebbe truccato i bilanci in modo da far ottenere al partito rimborsi elettorali non dovuti che, solo per il 2011, ammontano a circa 18 milioni.

Per l’apertura formale del procedimento, però, i magistrati contabili milanesi devono risolvere un inghippo burocratico. Anche la procura della Corte dei conti della Campania ha aperto un fascicolo nei giorni scorsi. E non è previsto dal codice che due procure indaghino sugli stessi fatti. Pertanto, probabilmente, la magistratura campana dovrà spogliarsi dell’indagine, visto che il reato di truffa è stato contestato a Belsito nel capoluogo lombardo.

Formigoni: mai ricevuto regalie, vacanze di gruppo

Roberto Formigoni MILANO -- "Nessun problema, nessuna irregolarità ma soprattutto nessuna regalia: non ho mai ricevuto regalie ...

Finanziamento pubblico ai partiti: non c’è limite all’impudenza

Alfano, Bersani e Casini ROMA -- Mentre gli italiani affrontano i più gravosi sacrifici economici della storia del paese, ...