iscrizionenewslettergif
Primo Piano

Usa, violentissimi tornado nel Mid West: 5 morti (video)

Di Redazione16 aprile 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Gli effetti devastanti del tornado

Gli effetti devastanti del tornado

OKLAHOMA CITY, Usa — Dal cielo sono piovute palle di grandine della dimensione di un pugno. Una violentissima serie di tornado ha messo in ginocchio il Midwest degli Stati Uniti, con almeno cinque morti e ingenti danni.

In Iowa, un tornado ha letteralmente cancellato tre quarti della cittadina di Thurman. Mentre a Woodward, città di 12.000 abitanti vicino ad Oklahoma City, ci sono stati almeno cinque morti. L’allerta maltempo non è ancora finita. Forti piogge sono attese nelle prossime ore.

Secondo la stampa americana, due delle cinque vittime di Woodward sarebbero bambini. Mentre a Thurman la città è stata chiusa dalla autorità per valutare i danni. “Solo pochi edifici non hanno accusato danni o non sono stati distrutti” mette in evidenza Mike Crecelius, il responsabile delle emergenze per la contea di Fremont, dove si trova la citta di Thurman.

Cinque mezzi pesanti, che si trovavano sulle strada al momento del tornado, sono stati ribaltati dal vento impetuoso. Uno degli autisti è gravemente ferito ed è stato trasportato in ospedale con un polmone perforato. Danni sono stati riportati anche al Greater Regional Medical Center di Creston, in Iowa. Il tetto dell’ospedale è stato divelto. La città di Creston è per la metà al buio, con gli alberi caduti che hanno danneggiato le linee di corrente elettrica.

Il governatore del Kansas, Sam Brownback, ha proclamato lo stato di emergenza.

Studio francese rivela: i babbuini sanno leggere

Nuovo studio francese rivela che i babbuini distinguono le parole MARSIGLIA, Francia -- I babbuini sanno "leggere". Sono capaci di riconoscere parole di senso compiuto ...

Norvegia, il mostro piange in aula: ma per i suoi eroi

Il saluto di Breivik alla corte OSLO, Norvegia -- Alla fine anche Anders Breivik ha pianto. Ma non per le 77 ...