iscrizionenewslettergif
Bassa

Picchia una ragazza rubarle l’iPad: arrestato marocchino

Di Redazione16 aprile 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
I carabinieri in azione

I carabinieri in azione

MARTINENGO — Ha aggredito una ragazza di 19 anni per derubarla della borsetta che conteneva anche un Ipad, ma non è riuscito a farla franca. I carabinieri hanno arrestato il responsabile dell’aggressione: si tratta di un marocchino di 32 anni, clandestino, con precedenti per droga e furti.

Tutto è accaduto l’altra sera a Martinengo, in provincia di Bergamo. La giovane stava rientrando a casa quando è stata aggredita a calci e pugni dall’extracomunitario. L’uomo le ha strappato la borsetta che conteneva oltre agli effetti personali anche un cellulare e un iPad, ed è scappato.

La ragazza è salita in casa e ha dato l’allarme ai genitori che subito hanno avvertito i carabinieri. Basandosi sulla descrizione del rapinatore, i militari sono risaliti al marocchino, riconosciuto nella foto segnaletica dalla giovane che è stata accompagnata in ospedale per i traumi riportati al volto.

L’immigrato è stato arrestato e portato in carcere. Dovrà rispondere di rapina e lesioni.

Rubano bici da 5000 euro: inseguiti dai proprietari e arrestati

I carabinieri in azione CARAVAGGIO -- Con un inseguimento d'altri tempi, suocero e nuora sono riusciti a far catturare ...

Colto da malore, pensionato di 63 anni muore in palestra

L'ambulanza VERDELLINO -- Un pensionato di 63 anni è morto in seguito a un malore al ...