iscrizionenewslettergif
Esteri

Liberato Bosusco, l’italiano rapito in India

Di Redazione12 aprile 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Paolo Bosusco durante uno dei suoi viaggi

Paolo Bosusco durante uno dei suoi viaggi

NEW DEHLI, India — E’ stato liberato Paolo Bosusco, la guida italiana di trekking rapita in India da un gruppo di guerriglieri maoisti il 14 marzo scorso. Lo riferiscono le televisioni del paese orientale.

La notizie è stata confermata dall’ambasciatore italiano in India, Giacomo Sanfelice. Bosusco era stato sequestrato nella foresta di Soroda mentre accompagnava in un trekking il turista Claudio Colangelo, rilasciato poi il 25 marzo senza contropartite.

Nelle scorse ore, la liberazione di Paolo Bosusco era stata data per imminente. Lo ha appreso l’Ansa da fonti giornalistiche locali a Bhubaneswar. Un gruppo di giornalisti si è inoltrato mercoledì sera a questo proposito nella foresta al confine tra i dipartimenti di Kandhamal e Ganjam insieme al mediatore Dandapani Mohanty.

L’ostaggio sarebbe già stato portato in un villaggio confinante con la zona controllata dai maoisti e accessibile via auto.

Sisma in Indonesia: rientra l’allarme tsunami

La zona dei terremoti GIAKARTA, Indonesia -- Il timore di un nuovo devastante tsunami nel Sudest asiatico è rientrato. ...

Corea del Nord, fallito il test: missile esplode in volo

Fallito il test missilistico della Corea del Nord PYONYANG, Corea del Nord -- Bum, bum, bum. Con tre esplosioni consecutive è clamorosamente fallito ...