iscrizionenewslettergif
Italia

Rignano, abusi all’asilo: il pm chiede 12 anni per le maestre

Di Redazione5 aprile 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
I carabinieri nella scuola materna di Rignano

I carabinieri nella scuola materna di Rignano

TIVOLI — La bruttissima vicenda sta arrivando all’epilogo. Il pubblico ministero Marco Mansi ha chiesto 12 anni di carcere per ciascuno degli imputati nel processo per i presunti abusi su 21 bambini della scuola Olga Rovere di Rignano Flaminio.

Alla sbarra ci sono cinque persone: le maestre Marisa Pucci, Silvana Magalotti e Patrizia Del Meglio, l’autore tv Gianfranco Scancarello (marito della Del Meglio) e la bidella Cristina Lunerti.

Sono accusati, a vario titolo, di violenza sessuale di gruppo, maltrattamenti, corruzione di minore, sequestro di persona, atti osceni, sottrazione di persona incapace, turpiloquio e atti contrari alla pubblica decenza.

Il pubblico ministero ha sollecitato la condanna degli imputati e chiesto la trasmissione degli atti per procedere contro altre due maestre, contro un testimone e anche contro Kelum De Silva Weramuni, il benzinaio cingalese la cui posizione era stata archiviata in precedenza.

Perde lavoro e moglie: 51enne si impicca

L'arrivo dei carabinieri MILANO -- La crisi si fa sentire con risvolti sempre più drammatici, soprattutto su chi ...

Vendevano neonati a 20mila euro a coppie sterili: arrestati

I carabinieri in azione CASERTA -- Figliavano, poi consegnavano i lori piccoli a un'organizzazione criminale che li vendeva a ...