iscrizionenewslettergif
Italia

Pescara, spara alla moglie e alla badante e si suicida

Di Redazione4 aprile 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La polizia

La polizia

PESCARA — Un uomo di 72 anni, Antonio Di Martile, originario di Pescara, ha sparato con un fucile alla moglie invalida e alla sua badante rumena, poi si è ucciso.

E’ accaduto ieri sera a Pescara. Nella sparatoria la moglie è rimasta illesa, mentre la badante ferita in maniera grave. L’uomo si è poi tolto la vita sparandosi nel garage sotto casa.

Secondo quanto raccontato dai vicini alla polizia, le liti fra i due coniugi erano frequenti, ma mai prima erano sfociate in violenza. l’uomo un netturbino in pensione, era stato anni fa anche guardiacaccia e aveva la passione per le armi da fuoco. In casa, oltre all’arma del delitto sono stati trovati due fucili e la canna di un terzo.

Bimba fugge dalla braccia del nonno e cade dal balcone

La palazzina di Civitavecchia in cui è avvenuta la tragedia CIVITAVECCHIA -- Un incredibile dramma ha distrutto una famiglia di Civitavecchia. Una bimba di un ...

Perde lavoro e moglie: 51enne si impicca

L'arrivo dei carabinieri MILANO -- La crisi si fa sentire con risvolti sempre più drammatici, soprattutto su chi ...