iscrizionenewslettergif
Politica

I giovani del Pdl: la Riforma del lavoro metterà fine agli abusi contrattuali

Di Redazione2 aprile 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
I giovani del Pdl al gazebo di Treviglio

I giovani del Pdl al gazebo di Treviglio

TREVIGLIO — Sabato pomeriggio i giovani del Popolo della Libertà della Bassa Bergamasca, insieme al Movimento per l’Italia, hanno organizzato un gazebo in piazza Manara a Treviglio, in provincia di Bergamo, per spiegare il loro punto di vista riguardo la Riforma del lavoro.

Tra loro anche il vicecapogruppo in Provincia Alessandro Sorte ed il coordinatore di Giovane Italia Bergamo Stefano Benigni. Per l’occasione è stato distribuito un volantino dove sono stati analizzati i punti salienti della riforma: dal congedo di paternità alle dimissioni in bianco, dal tema del precariato ai licenziamenti. Tanta la gente che si è fermata per ascoltare le ragioni dei ragazzi di Giovane Italia.

“Alla tanta gente che sabato si è fermata al gazebo abbiamo spiegato il perché del nostro appoggio a questa riforma” ha spiegato il coordinatore dei Giovane Italia Bassa Bergamasca. “In tempi non sospetti abbiamo voluto dire sì ad una riforma che premiasse il merito, che ponesse fine a logiche clientelari ed a raccomandazioni di ogni genere, ma che soprattutto privilegiasse i contratti a tempo indeterminato ostacolando l’abuso del tempo determinato mediante un innalzamento del costo contributivo, e ponendo un limite (36 mesi) al rinnovo di questi contratti”, conclude Vigentini.

Assessori indagati: Formigoni mette le mani avanti

Roberto Formigoni MILANO -- Il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni starebbe pensando alla possibilità di un ...

Formigoni attacca: dall’opposizione solo vecchie logiche

Roberto Formigoni MILANO -- "La maggioranza Pdl-Lega Nord al Pirellone è coesa e aperta al confronto, poi ...