iscrizionenewslettergif
Bergamo

Ricercato rumeno lavora alla Brembo sotto falso nome: arrestato

Di Redazione31 marzo 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
I carabinieri in azione

I carabinieri in azione

BERGAMO — E’ stato assunto alla Brembo. Ha ricevuto regolarmente tutti gli stipendi in banca. Ha versato tutti i contributi all’Inps. Solo che la sua identità era falsa.

Un romeno di 30 anni è stato arrestato da carabinieri per aver assunto l’identità di un suo connazionale al fine di nascondere il fatto che sulla sua testa pendeva un mandato di cattura internazionale emesso da un tribunale in Romania.

Il trentenne doveva scontare un anno e mezzo di carcere per reati contro il patrimonio. E così ha lasciato il suo paese alla volta dell’Italia, fino a rifugiarsi a Curno. Qui ha assunto l’identità di un altro rumeno inconsapevole, residente in via Sant’Alessandro a Bergamo.

Con quel nome e la fedina penale pulita si era fatto assumere dalla Brembo. E aveva compiuto tutti gli adempimenti burocratici del caso senza che nessuno si accorgesse di nulla.

A tradire il romeno, le chiacchierate al bar dove l’uomo andava in compagnia del padre. Ma quei due, che pur essendo padre e figlio avevano cognome diverso, hanno insospettito alcuni avventori. La stranezza è stata segnalata ai carabinieri che hanno fatto scattare le indagini.

Il trentenne è stato arrestato e portato nel carcere di via Gleno, in attesa dell’estradizione.

Energia, nuova stangata: ma sono aumenti giustificati?

L'energia elettrica aumenterà di circa il 10 per cento entro maggio BERGAMO -- Come se non bastassero le pesanti tasse a cui sono sottoposti gli italiani, ...

Inizio di settimana nuvoloso, martedì qualche pioggia

Inizio di settimana nuvoloso a Bergamo e provincia BERGAMO -- Sarà un inizio di settimana caratterizzato dalla nuvolosità, con qualche pioggia soprattutto martedì, ...