iscrizionenewslettergif
Politica

Riforma del lavoro: la posizione dei giovani del Pdl

Di Redazione30 marzo 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Un gazebo dei giovani del Pdl

Un gazebo dei giovani del Pdl

BERGAMO — Giovane Italia, il movimento giovanile del Pdl di Bergamo, sarà in piazza per parlare della riforma del lavoro. “Sabato pomeriggio avremo un gazebo nella Bassa Bergamasca, a Treviglio” spiegano i giovani pidiellini.

Il movimento ritiene che si debba appoggiare una riforma che premi la meritocrazia e ponga fine a raccomandazioni e favoritismi. E analizza punto per punto i temi sul tavolo. Partendo dal congedo di paternità. “Giovane Italia dice sì a una riforma che lo introduca, obbligatoriamente, così da consentire una maggiore condivisione, all’interno della coppia, del percorso di crescita dei figli”.

I giovani del Pdl si dicono pronti a una riforma che ponga fine alle famigerate dimissioni in bianco, rafforzando il regime di convalida delle dimissioni rese dalle lavoratrici madri. Sul precariato sono favorevoli a una riforma che si adoperi al fine di contrastare l’abuso dei contratti a tempo determinato mediante l’innalzamento del costo contributivo (aliquota 1,4%) e che inserisca, inoltre, una durata massima (36 mesi) degli stessi, dopo la quale non vi è possibilità di rinnovo bensì l’obbligo di assunzione a tempo indeterminato.

Quanto ai licenziamenti, Giovane Italia appoggia una riforma che preservi il diritto al lavoro previsto dalla Costituzione, salvaguardando l’impossibilità di licenziare per motivi discriminatori e prevedendo un’indennità (da un minimo di 15 ad un massimo di 27 mensilità) per i licenziamenti causa motivi economici.

Riforma del Coni: audizione alla Camera

Il presidente del Coni di Bergamo Valerio Bettoni BERGAMO -- Una delegazione dei presidenti dei Comitati provinciali del Coni, che contestano l’autoriforma che ...

Assessori indagati: Formigoni mette le mani avanti

Roberto Formigoni MILANO -- Il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni starebbe pensando alla possibilità di un ...