iscrizionenewslettergif
Italia

Tenta di depositare 2,5 milioni in Svizzera: Emilio Fede nei guai

Di Redazione27 marzo 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Emilio Fede

Emilio Fede

MILANO — Il direttore del Tg4 Emilio Fede ha cercato di depositare 2,5 milioni di euro in contanti su un conto in Svizzera ma si è visto rifiutare l’operazione dai funzionari di banca, che ritenevano sospetta la provenienza dei soldi.

Sulla vicenda l’Agenzia delle Entrate e la Guardia di Finanza hanno avviato i dovuti accertamenti. La segnalazione è arrivata in Italia alla fine dello scorso gennaio. A chiedere l’intervento delle autorità di controllo è stato un dipendente della banca che ha denunciato l’episodio avvenuto a fine di dicembre.

Nella denuncia racconta che Emilio Fede, accompagnato in macchina da un’altra persona, si è presentato presso la filiale dell’istituto di credito di Lugano con la valigetta piena di contanti, ma che è dovuto rientrare in Italia perché i responsabili della banca non hanno ritenuto opportuno accettare la somma.

Una decisione presa, probabilmente, in seguito ai problemi avuti con la giustizia di Fede e alla necessità di fornire spiegazioni.

Donna morta a Barletta: non era sorbitolo ma nitrito di sodio

L'ambulanza all'ospedale di Barletta BARLETTA -- Quelle pasticche non erano di sorbitolo ma di nitrito di sodio, una sostanza ...

Aneurisma o infarto? Giallo sulla morte di Bovolenta

Vigor Bovolenta MACERATA -- Aneurisma? Attacco cardiaco? E' giallo sulla morte del campione di pallavolo Vigor Bovolenta. ...