iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Provincia

Rissa fra rumeni e italiani finisce a bottigliate

Di Redazione26 marzo 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
I carabinieri

I carabinieri

PALOSCO — Una rissa da far west nella piazza principale di Palosco. E’ avvenuto sabato sera, nel tardo pomeriggio. Protagonisti in negativo quindici rumeni e tre italiani, uno dei quali è finito in ospedale per una bottigliata alla testa.

A scatenare la lite, poi degenerata, alcune parole di troppo nei confronti di una bambina di sei anni che stava correndo con il monopattino davanti a un gruppo di cinque romeni. Il padre ha reagito, da un bar vicino sono usciti due bergamaschi in suo soccorso. Subito dopo da un’abitazione che si affaccia sulla piazza è scesa una una decina di romeni con bottiglie di birra e tondini di ferro.

Ne è nata una vera e propria rissa, finché uno dei rumeni ha colpito in testa un quarantunenne di Palosco con una bottigliata. A questo punto tutti i rumeni sono scappati.

Il bergamasco è stato portato all’ospedale di Calcinate. Tredici punti in testa. I carabinieri hanno trovato l’aggressore, fermato e denunciato a piede libero per rissa.

Energia dai rifiuti stradali: Esposito apre nuovo impianto in Toscana

L'impianto in provincia di Prato BERGAMO -- Il gruppo Esposito di Gorle, specializzato in tecnologia ambientali, ha installato un nuovo ...

Domenica a Palazzago il campionato di parapendio

Il campionato interregionale di parapendio PALAZZAGO -- Dopo il successo dello scorso anno con oltre 100 piloti e numeroso pubblico, ...