iscrizionenewslettergif
Bergamo

Avis Bergamo: crescono iscritti e donazioni

Di Redazione26 marzo 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Una donazione di sangue

Una donazione di sangue

BERGAMO — Sono cresciuti a 34.119 i donatori Avis attivi (+ 2,9 rispetto al 2010) e a 71.558 donazioni (+ 3,5 per cento). La fascia d’età più rappresentativa è quella che dei 36-45 anni con 10.383 donatori. Lo ha reso noto il presidente dell’Avis provinciale Oscar Bianchi nel corso dell’assemblea dell’associazione avvenuta sabato scorso alla Fiera di Bergamo, a cui hanno partecipato oltre 500 avisini.

“Continuiamo così perché la donazione di sangue – ha sottolineato Oscar Bianchi – non può essere confinata a criteri di autosufficienza locale, perché è un bene di tutta la società, una risorsa etico sociale gratuita”.

Sarà a breve operativa la plasmaferesi nell’Unità di raccolta di Piario, che va ad aggiungersi a quella effettuata al Centro del Monterosso e a Romano di Lombardia.

Notizie positive anche per quanto riguarda la raccolta di sangue nelle zone di Zingonia e Ponte San Pietro. E’ stata raggiunta l’intesa con Francesco Galli, amministratore delegato degli Istituti ospedalieri bergamaschi (Policlinico San Marco e San Pietro) che, nel corso dell’assemblea, ha annunciato che nuovi locali saranno destinati ad Avis dopo la ristrutturazione dei due ospedali.

Al termine dell’incontro sono stati premiati da Regione Lombardia e Provincia di Bergamo tre donatori che si sono distinti per l’eccezionale esempio di generosità. I riconoscimenti – consegnati dall’assessore regionale Daniele Belotti e da quello provinciale Domenico Belloli – sono stati attribuiti a Mario Morotti (Avis Albano, 218 donazioni), Roberto Vitali (Avis Sedrina, 213 donazioni), Eliseo Gaspani (Avis Suisio, 207 donazioni).

Una menzione speciale è stata consegnata dal presidente Bianchi a Guido Scudeller, ex direttore del servizio di Medicina Trasfusionale dei Riuniti (per aver reso il Centro Trasfusionale, con il Centro di Raccolta Avis, una delle migliori strutture in Italia) e Giorgio Piccoli, primo direttore di Avis Bergamo (per la professionalità e la dedizione all’associazione).

Busta paga ridotta a marzo per dipendenti e pensionati

Buste paga più leggere a marzo BERGAMO -- Brutta sorpresa in busta paga a marzo per dipendenti e pensionati. Lo stipendio ...

Sull’Everest in bicicletta? il Cai: non se ne sentiva la mancanza

Il ciclista Brumotti tenterà la salita all'Everest in bicicletta BERGAMO -- Il Cai prende posizione. Quel tentativo annunciato di salire sull'Everest in bicicletta non ...