iscrizionenewslettergif
Italia

Montavano palco della Pausini: scoperti 16 lavoratori in nero

Di Redazione23 marzo 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il palco caduto a Reggio Calabria

Il palco caduto a Reggio Calabria

CASERTA — Nuova tegola sui concerti di Laura Pausini. Dopo la morte di un operaio che stava montando il palco della cantante a Reggio Calabria, la Guardia di finanza ha scoperto 16 lavoratori in nero che stavano montando il palco in occasione di un suo concerto, al Palamaggiò di Caserta.

La Pausini ha affidato a Facebook il suo sdegno: “Sono davvero mortificata nel vedere associato il mio nome a fatti od eventi di cronaca di segno negativo a causa di comportamenti altrui, perché ciò offende gravemente me ed i seri professionisti che da anni eseguono questo lavoro”, scrive in un post.

“Sono solo una cantante e vivo di musica da 19 anni nel rispetto totale di tutto e di tutti – aggiunge la Pausini -. E da sempre, come cittadina italiana che ama e rispetta il proprio Paese, esigo che ogni aspetto della mia vita professionale e del mio lavoro si svolga nell’osservanza delle regole”.

Sedici i lavoratori non regolarmente assunti addetti al montaggio del palcoscenico scoperti in mattinata dagli uomini dalla Guardia di Finanza di Caserta e dagli ispettori del Lavoro.

Lo scopo del sopralluogo era accertare la presenza di lavoratori in nero e il rispetto delle norme di sicurezza nel montaggio del palco.

Infermiera taglia cavo per errore: muore cardiopatico

Il dispositivo Vad PISTOIA -- Ci sarebbe un errore fatale all'origine della morte di un cardiopatico di 69 ...

Valanga sull’Ortles: morti due scialpinisti

L'elicottero dell'Aiut Alpin Dolomites BOLZANO -- Drammatico incidente sulle montagne dell'Alto Adige. Due scialpinisti sono morti e altri due ...