iscrizionenewslettergif
Bergamo

Banca 24/7 (Gruppo Ubi): 92 esuberi fra Bergamo e Cuneo

Di Redazione21 marzo 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Sono 92 gli esuberi previsti per Banca 24/7 del Gruppo Ubi

Sono 92 gli esuberi previsti per Banca 24/7 del Gruppo Ubi

BERGAMO — Sono 92 gli esuberi annunciati su un organico di 197 lavoratori delle sedi di Bergamo e Cuneo della Banca 24/7 del Gruppo Ubi. Lo ha comunicato la direzione del gruppo in un’informativa arrivata ai sindacati il 9 marzo scorso.

Ieri mattina si è tenuta a Bergamo l’assemblea dei lavoratori, a cui sono state spiegate nel dettaglio le due procedure avviate dall’istituto di credito, cioè la cessione di ramo d’azienda a Prestitalia (azienda con sede in Roma) e la fusione per incorporazione delle restanti lavorazioni di Banca 24/7 in Ubi Banca. Il risultato dell’operazione sono i 92 esuberi di cui si comincerà a parlare con l’azienda nel primo incontro previsto per giovedì 29 marzo, negli uffici di Ubi Banca in via Calvi 9 a Bergamo.

“L’operazione, tardiva e diversa rispetto a quanto prospettato fino a pochi mesi fa dai vertici del gruppo, arriva al termine di un percorso gestionale discutibile e sotto la lente di ingrandimento degli stessi ispettori della Banca d’Italia” commentano i rappresentanti di Dircredito, Fabi, Fiba-Cisl, Fisac-Cgil, Uilca-Uil di Bergamo.

“Naturalmente a farne le spese sono tutti i lavoratori, molti dei quali da poco erano riusciti ad avere un posto a tempo indeterminato alla fine di una lunga avventura di precariato. All’assemblea di oggi hanno partecipato quasi tutti i dipendenti preoccupati sia dalla cessione del ramo d’azienda ad altra società che applica il Ccnl del Commercio, sia dall’incerto futuro che potrebbero riservare la mobilità territoriale, la perdita di professionalità ma, in particolare per i precari in scadenza, lo spettro di una mancata quanto sospirata stabilizzazione”.

Le organizzazioni sindacali hanno illustrato questa mattina ai lavoratori il percorso negoziale che dovrà concludersi entro il mese di aprile (il Contratto nazionale prevede, infatti, 50 giorni di possibile trattativa a partire dall’avvio della procedura di mobilità). “Sarà un percorso inevitabilmente serrato e indirizzato ad offrire le garanzie occupazionali, contrattuali e professionali che i colleghi meritano. L’elevata partecipazione dei colleghi di Banca 24/7 all’assemblea dimostra la consapevolezza dell’importanza della posta in gioco ed è presupposto fondamentale per iniziare una trattativa da una posizione forte e determinata” concludono i sindacati.

La diocesi di Bergamo ha nuovo sito internet

La diocesi di Bergamo ha un nuovo sito internet BERGAMO -- La Diocesi di Bergamo ha un nuovo sito. All'indirizzo www.diocesibg.it corrisponde un sito ...

Confindustria: Bombassei tenta il colpaccio in extremis

Alberto Bombassei BERGAMO -- In molti sostengono che la partita sia già chiusa e che Squinzi sarà ...