iscrizionenewslettergif
Politica

Palafrizzoni: l’opposizione chiede l’autosospensione dell’assessore Moro

Di Redazione20 marzo 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Marcello Moro

Marcello Moro

BERGAMO — L’opposizione di centrosinistra a Palazzo Frizzoni ha chiesto ufficialmente “l’autosospensione dalla carica” dell’assessore Marcello Moro.

Moro è indagato dalla Procura di Bergamo per una presunta tangente da 50mila euro ricevuta dall’imprenditore di Grumello Pierluca Locatelli. L’assessore comunale, nonché presidente del Consorzio di bonifica della media pianura bergamasca, si è dichiarato estraneo ai fatti. Attraverso il suo avvocato Nadia Germanà, ha fatto sapere che vuole essere interrogato dai magistrati per chiarire la sua posizione.

Mentre a Palazzofrizzoni si vocifera di un’indagine interna, l’opposizione attacca: “E’ opportuno che l’assessore Marcello Moro, indagato dalla Procura di Bergamo per un presunto caso di corruzione – si legge in un comunicato stampa firmato da Partito Democratico, Lista Bruni, Italia dei valori, Verdi e Udc – si autosospenda volontariamente dalla carica istituzionale che ricopre. Se questa decisione non arrivasse, dovrebbe essere lo stesso sindaco Tentorio ad intervenire”.

“Ci auguriamo che le accuse si rivelino infondate – prosegue l’opposizione – ma nell’attesa occorre preservare, con la massima trasparenza, l’istituzione Comune e la fiducia dei cittadini. Per questo, secondo noi, l’autosospensione è necessaria in attesa che le indagini facciano il loro corso, speriamo nel più breve tempo possibile”.

Curno, 8 consiglieri si dimettono: Comune commissariato

Il municipio di Curno CURNO -- Bufera sul Comune di Curno a un mese e mezzo dalle nuove elezioni. ...

Sindaci: De Magistris il più apprezzato, Tentorio sotto il 55 per cento

Luigi De Magistris MILANO -- Luigi De Magistris, sindaco di Napoli, è il primo cittadino più apprezzato dai ...