iscrizionenewslettergif
Economia

Cesa: la ricetta contro la crisi? Investire nell’agroalimentare

Di Redazione16 marzo 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Esposizione vini per incontri wine-testing del 24 febbraio 2012

Esposizione vini per incontri wine-testing del 24 febbraio 2012

BERGAMO — In un momento particolarmente critico a causa della crisi economica, l’associazione Centro Studi Economia Avanzata Europea (CESA) punta alla promozione della qualità dei prodotti tipici, orgoglio delle terre di Lombardia e Piemonte, a sostegno delle piccole medie aziende agricole e dell’intera filiera enogastronomica.

“Che l’enograstronomia sia ancora un punto di forza dell’economia italiana è testimoniato dal successo ottenuto dagli incontri promossi dall’associazione il 10 e 13 gennaio e il 12 e 15 febbraio presso le location scelte in Monza Brianza – ha spiegato il presidente dell’associazione Alberto Cappelli -. Il pubblico composto da produttori, distributori e consumatori ha particolarmente apprezzato questi incontri di degustazione volti anche alla conoscenza della storia e delle tradizioni dei luoghi di produzione lombardi e piemontesi”.

“Molto apprezzati sono stati inoltre i tre incontri di wine testing tenuti il 15 gennaio e il 3 e 24 febbraio alla presenza di enologi ed esperti del settore vitivinicolo che hanno saputo fare apprezzare le particolarità delle svariate tipologie di vini lombardi e piemontesi proposte al pubblico presente ed il loro abbinamento ai prodotti tipici locali”.

“Le iniziative hanno avuto una forte partecipazione dandoci una grande soddisfazione, consapevoli che, in questo particolare momento di crisi economica, il metodo della filiera corta produce un grande riscontro di interesse sia nel produttore che nel consumatore, garantendo la qualità e la sicurezza del prodotto, un abbattimento dei costi, e donando una ancor più forte conoscenza ed attaccamento alla propria terra”.

Capelli ha voluto esprimere un plauso a tutti gli esperti, studiosi e relatori che “hanno lavorato con passione allo studio del nostro metodo CESAgro sulla valorizzazione, promozione e commercializzazione eco-sostenibile dei prodotti agroalimentari delle nostre terre di Lombardia e Piemonte, e più in generale della nostra Italia. I nostri convegni sono stati un momento di studio, riflessione e confronto tra gli esperti del settore ed i partecipanti produttori, distributori e consumatori che si sono dimostrati particolarmente interessati a comprendere e valutare questo metodo”.

“Nostro particolare interesse – ha concluso il presidente – è anche quello di poter offrire una opportunità di integrazione del reddito agricolo per le nostre piccole e medie aziende che operano in questo settore, in un momento in cui è forte il bisogno di unione di intese e di riavvicinamento alla terra e alle tradizioni locali. E’ con queste ottime prospettive che l’associazione CESA si appresta a continuare il suo percorso”.

 

informazione pubblicitaria

Cesa scommette su prodotti tipici di Lombardia e Piemonte

La presentazione del progetto Cesagro e cena esperti settore agroalimnetare del 27 gennaio 2012 BERGAMO -- L'associazione Centro Studi Economia Avanzata Europea (CESA) ha presentato le iniziative del proprio ...

Monti: i conti correnti per i pensionati restano gratis

Mario Monti ROMA -- I conti correnti per i pensionati resteranno gratuiti. Dopo una giornata di confusione, ...