iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Politica

Boni torna: scontro durissimo in consiglio regionale

Di Redazione14 marzo 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Davide Boni

Davide Boni

MILANO — Uno scontro durissimo fra il centrodestra e il centrosinistra sulla questione di Davide Boni, il presidente del consiglio regionale indagato per mazzette da un milione di euro da parte di imprenditori immobiliari.

Ieri, nell’aula del Pirellone, il centrosinistra aveva chiesto di mettere ai voti la mozione con cui invitata Boni a dimettersi per tutelare l’immagine del Consiglio. Bollata da Pdl e Lega come “inammissibile” perché avrebbe creato un “precedente pericoloso” è stata rinviata al giudizio della giunta del regolamento.

Per protesta, tutte le opposizioni hanno abbandonato l’aula quando la discussione è ripresa, solo sull’ordine del giorno ordinario della seduta. Alla fine Boni, assecondando il consiglio dei suoi legali, non ha parlato, come si aspettava anche Roberto Formigoni. Si è limitato a scrivere a tutti i consiglieri regionali ribadendo che non ha nessuna intenzione di dimettersi. È arrivato in aula di primo mattino, ma si è seduto non alla presidenza, ma nei banchi riservati alla Lega.

Diffamazione: i dirigenti della Margherita chiedono 10 milioni a Lusi

Luigi Lusi ROMA -- Gli ex dirigenti della Margherita hanno deciso d'intentare un'azione civile nei confronti del ...

Mirko Isnenghi si candida a sindaco di Bergamo

Mirko Isnenghi BERGAMO -- Parte con largo anticipo Mirko Isnenghi. L'ex presidente della prima circoscrizione, titolare del ...