iscrizionenewslettergif
Bergamo

Inchiesta Locatelli, le indagini si allargano: filone bergamasco

Di Redazione10 marzo 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Pierluca Locatelli

Pierluca Locatelli

BERGAMO — La Guardia di finanza di Milano ha fatto visita nei giorni scorsi alla Fondazione Maddalena di Canossa, situata nello stabile della scuola Imiberg di via Santa Lucia, a Bergamo. Gli uomini delle Fiamme Gialle hanno effettuato controlli relativi alla documentazione dei lavori effettuati dall’impresa di Pierluca Locatelli sull’edificio di proprietà degli Istituti educativi, affittato alla Fondazione.

Il blitz è avvenuto su richiesta del pubblico ministero di Milano, Paolo Filippini. Una richiesta di consegna di documentazione, si legge sul provvedimento del magistrato. Filippini ha voluto verificare le dichiarazioni dell’imprenditore, arrestato a fine novembre per la corruzione di Franco Nicoli Cristiani.

Locatelli, negli interrogatori che hanno portato alla sua scarcerazione, oltre ai 100mila euro consegnati all’ex vicepresidente del consiglio regionale per il via libera alla discarica d’amianto di Cappella Cantone, avrebbe raccontato altri risvolti dei suoi affari in Bergamasca. Tanto da lasciare supporre l’apertura di un filone d’indagine bergamasco che per il momento la procura di Bergamo nega.

Intanto, sugli altri fronti delle inchieste, ieri la procura di Milano ha sentito diversi testimoni a riscontro delle accuse di Michele Ugliola, l’architetto che ha denunciato un meccanismo di tangenti trasversali tra Lega e Pdl in Regione. Nel mirino degli inquirenti, ancora la Brebemi e le cave d’amianto.

Ma un nuovo fronte si è appena aperto anche sul versante Aler. Secondo quanto riporta il quotidiano Repubblica, il pubblico ministero Filippini avrebbe in mano un’altra inchiesta, per ora a carico d’ignoti, per abuso d’ufficio. Sempre secondo il quotidiano, la Guardia di finanza avrebbe richiesto “consegna di documentazione” anche alla Kaleidos srl, che ha sede a Saronno, vincitrice di un appalto da 200mila euro dell’Aler di Milano, e di cui Ugliola era consulente.

La sensazione è che le inchieste si stiano allargando e possano portare presto a sorprese clamorose.

Locatelli sentito dai magistrati: nuvole nere sugli affari in Bergamasca

Pierluca Locatelli BERGAMO -- Nuvoloni neri sul mondo degli affari bergamaschi. Mentre in città circolano indiscrezioni non ...

Investito dall’auto di una guardia giurata, muore 41enne

La corsa dell'ambulanza BERGAMO -- E' stato investito dall'auto pattuglia di un istituto di vigilanza privata. E' morto ...