iscrizionenewslettergif
Politica

Caso Lusi: sequestrati villa, appartamenti e conti correnti

Di Redazione9 marzo 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il senatore Lusi

Il senatore Lusi

ROMA — Sono 18-20 i milioni di euro che il senatore ex Pd Luigi Lusi, già tesoriere della Margherita, ha sottratto dalle casse del partito fondato da Francesco Rutelli. Lo dicono i pm romani nel decreto di sequestro preventivo dei beni del parlamentare eseguito oggi dalla Guardia di finanza.

I sigilli sono stati apposti a cinque appartamenti che Lusi possiede a Capistrello (L’Aquila), ad un immobile ad Ariccia (Villa Elena) della quale risulta usufruttuaria Micol D’Andrea, moglie del nipote. Sotto sequestro sono finiti anche due milioni di euro rintracciati presso Allianz Bank.

Nell’inchiesta giudiziaria finiscono anche alcuni parenti dell’ex tesoriere. Persone che, secondo l’accusa, si sono impegnate a fare da prestanome. Si tratta della moglie Giovanna Petricone (oltre tre milioni e 200 mila euro sui suoi conti), del cognato Francesco Giuseppe (un milione e 600 mila euro ricevuto dalla sorella e destinati ad una società canadese della quale è amministratore), e di Micol D’Andrea, moglie di un nipote (gode dell’usufrutto della villa di Ariccia).

I reati contestati, a vario titolo, vanno dalla ricettazione al riciclaggio fino all’intestazione fittizia di beni.

Stucchi: maggioranza incoerente, paese in ginocchio

Giacomo Stucchi BERGAMO -- "L'ultima puntata della sceneggiata politica che ormai va avanti da più di tre ...

Dall’inchiesta Boni spuntano le cave d’amianto

Davide Boni MILANO -- I magistrati che indagano sul presidente leghista del Consiglio regionale, Davide Boni hanno ...