iscrizionenewslettergif
Bergamo

Bergamo, la denuncia dei lettori: stazione da terzo mondo

Di Redazione8 marzo 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La stazione ferroviaria di Bergamo

La stazione ferroviaria di Bergamo

Egregio direttore,

volevo rappresentare che qualche giorno fa ho ripreso il treno dopo tanto tempo; ma appena arrivato in stazione non osavo credere ai miei occhi nel vedere la sporcizia che c’è lungo tutti i binari della ferrovia. Una vera indecenza! Il tutto è ben condito da bottigliette, lattine, giornali, buste di palstica e quant’altro.

Mi chiedo se questo sia un bel biglietto da visita per coloro che vengono a visitare la nostra bella città. A dire il vero ho provato vergogna, come bergamasco, quando ho visto alcuni stranieri aspettare il treno lungo i marciapiedi. Non oso pensare cosa abbiano detto e cosa diranno ai loro parenti e amici quando saranno tornati a casa.

E’ una vera oscenità per una città che si reputa civile, organizzata, ricca ed efficiente. Ma è mai possibile che nessun appartenente al Comune, Provincia, Prefettura, Ferrovie, A2A, e quant’altro prenda provvedimenti seri al riguardo? Ultimamente ho, ahimè, ripreso il treno per raggiungere altre destinazioni del nord Italia (Milano, Firenze, Bologna, Mantova, Cremona, Brescia, Verona), ma non ho mai visto una tale sporcizia. Sembra di essere in una stazione del terzo mondo, (senza offesa).

E’ mai possibile che nessuno dei vostri redattori sia passato da quelle parti e non abbia notato tale schifezza? Invece di continuare ad esaltare i pregi della bergamaschità (come i faretti per gli oscar e quanto siamo belli e fighi etc), forse sarebbe il caso che vi adoperaste ad effettuare un giornalismo di denuncia e di inchiesta affinché i cittadini siano effettivamente informati sulle cose e gli eventi veramente a loro vicini.

Vorrei infine segnalare che nel parcheggio adiacente la stazione FF.SS. ed terminal del trenino per la Val Seriana è pieno di immondizia abbandonata. Altro valore aggiunto.

Ho pensato di scrivere alla testate giornalistiche locali affinché sia sensibilizzata l’opinione pubblica su questa incresciosa ed imbarazzante situazione per la città ed i suoi cittadini. Mi auguro che tutto ciò possa dare qualche frutto.

cordiali saluti

LETTERA FIRMATA

Italcementi: si cerca la quadra sulla cassa integrazione

La sede Italcementi di Bergamo BERGAMO -- Nuovo incontro fra i sindacati e Italcementi per definire le modalità di gestione ...

Manifestazione di Roma: da Bergamo sette autobus

Manifestazione della Cgil BERGAMO -- Le tute blu della Cgil incroceranno le braccia otto ore venerdì 9 marzo ...