iscrizionenewslettergif
Primo Piano

Sony, violati gli archivi: rubati 50mila file di Micheal Jackson

Di Redazione6 marzo 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Michael Jackson

Michael Jackson

TOKIO, Giappone — L’immenso archivio con l’eredità artistica di Michael Jackson è stato trafugato durante un attacco di hacker ai sistemi informatici della Sony. Spariti almeno 50 mila file musicali.

Nel 2010, dopo la morte del re del pop, la Sony aveva ottenuto un accordo con gli eredi e acquisito per 250 mila dollari il suo intero catalogo assieme ai diritti su brani ancora inediti. L’intesa prevedeva anche la pubblicazione di dieci nuovi album postumi. Secondo il Sun, oltre ad essere stata rubata l’intera discografia di Jackson, sono state saccheggiate canzoni di altri artisti rappresentati da Sony come Jimi Hendrix, Paul Simon, Olly Murs, i Foo Fighters e Avril Lavigne.

L’attacco contro la multinazionale nipponica sarebbe stato scoperto proprio poche settimane dopo quello dell’aprile 2011, che aveva consentito agli hacker di rubare i dati personali di 77 milioni di videogiocatori del Playstation Network. Episodio costato all’azienda circa 160 milioni di dollari ma confermato soltanto adesso.

Intanto, due persone sono state arrestate. Sono accusate di reati legati all’intrusione informatica. Si tratta di James Marks di 26 anni e James McCormick di 25. Hanno negato le accuse e sono stati rilasciati su cauzione. Saranno processati il prossimo gennaio.

Scontro fra due treni in Polonia: 16 morti e 60 feriti

Lo scontro fra i due treni VARSAVIA, Polonia -- Almeno 16 persone sono morte e altre 60 risultano ferite in maniera ...

Mare mosso: la Concordia si sposta di 7 centimetri in due ore

La Costa Concordia ISOLA DEL GIGLIO -- A causa delle mare molto mosso, la Costa Concordia nella notte ...