iscrizionenewslettergif
Italia

Geloso dell’ex moglie, camionista fa strage: 4 morti

Di Redazione4 marzo 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La strage di Brescia

La strage di Brescia

BRESCIA — Ci sarebbe la gelosia all’origine della strage compiuta da un camionista di 34 anni a Brescia. L’uomo nella notte ha ucciso a colpi di pistola la ex moglie, un amico della donna, la figlia 19enne dell’ex coniuge e un amico della ragazza.

La follia omicida di Mario Albanese si è scatenata nella notte fra sabato e domenica alle 3:30 in via Raffaello. L’omicida ha sparato davanti ai suoi tre figli che aveva avuto con la vittima. Dopo avere ucciso la donna e l’amico di lei per strada, Albanese è entrato in casa e ha ucciso la figlia della ex moglie e un amico della ragazza. In casa c’erano anche tre bambini di 10, 7 e 5 anni che il camionista aveva avuto con la donna.

A scatenare la furia sanguinaria, il fatto che l’omicida si sentisse ancora legato alla ex moglie. Il 34enne faceva regolarmente visita ai tre figli e pare si vedesse spesso nella zona dove abitava la donna.

Alcuni testimoni hanno riferito che il camionista alla fine della carneficina, si è puntato la pistola alla tempia, tentando il suicidio. L’uomo è stato fermato da un carabiniere che, abitando a pochi metri di distanza, ha udito gli spari e lo ha bloccato.

Secondo il racconto l’arma si è inceppata e il carabiniere si è avventato contro l’uomo riuscendo a disarmarlo dopo una collutazione.

Lucio Dalla: domenica funerale in musica a Bologna

Lucio Dalla BOLOGNA -- I funerali di Lucio Dalla si terranno domenica, nel giorno del suo compleanno, ...

Bologna, in diecimila per l’ultimo saluto a Lucio Dalla

Folla commossa al funerale di Lucio Dalla BOLOGNA -- C'erano diecimila persone ieri in Piazza Maggiore per l'addio a Lucio Dalla, il ...