iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Italia

Val di Susa, violenti scontri nella notte: 13 feriti, 5 fermati

Di Redazione1 marzo 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Gli scontri di stanotte in Val di Susa

Gli scontri di stanotte in Val di Susa

TORINO — Tensione ancora altissima in Val di Susa dove, nella notte, ci sono stati ancora scontri fra i manifestanti No tav e le forze dell’ordine. E’ stata riaperta la carreggiata in direzione Torino della A32 dopo la protesta e si lavora al ripristino della viabilita’ in direzione del Frejus, mentre l’ultimo bilancio degli scontri è di 13 feriti tra le forse dell’ordine e 5 fermati tra i No Tav. Anche i manifestanti riferiscono di feriti, ma senza fornire cifre.

Intanto, sui siti del movimento, dopo un’assemblea svolta ieri sera a Bussoleno, i No Tav promettono altre azioni per oggi: “Blocchiamo tutto, dappertutto, alle 18”.

Nella notte oggetti contro gli agenti e lancio di lacrimogeni e getto di idranti sui No Tav. Le forze dell’ordine hanno allontanato i manifestanti, alcune centinaia, dallo svincolo dell’autostrada Torino-Bardonecchia a Chianocco. Fuggi fuggi mentre un’ampia nuvola di fumo acre si diffondeva nella zona.

I manifestanti – ha riferito la Questura di Torino – hanno tentato per due volte di sfondare il cordone di forze dell’ordine, schierate a protezione dell’autostrada liberata dalle barricate in serata. Il secondo tentativo – ha riferito la Questura – è stato accompagnato da un fittissimo lancio di pietre e oggetti contundenti al quale, per evitare la rioccupazione dell’autostrada, le forze dell’ordine hanno risposto con una carica di alleggerimento impiegando anche idranti e lacrimogeni. I manifestanti sono al momento dispersi.

Roma, tamponamento fra due tram: 20 feriti

Il tamponamento fra i due tram ROMA -- Sono una ventina le persone contuse o rimaste ferite nel tamponamento fra due ...

Disoccupazione: un giovane su tre senza lavoro

Disoccupazione in aumento in Italia ROMA -- I dati sono terrificanti. Secondo le ultime rilevazioni un giovane su tre in ...