iscrizionenewslettergif
Italia

Melania: niente domiciliari, Parolisi resta in carcere

Di Redazione20 febbraio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Salvatore Parolisi

Salvatore Parolisi

TERAMO — Niente arresti domiciliari per Salvatore Parolisi. L’ex caporalmaggiore dell’esercito, accusato dell’omicidio della moglie Melania Rea, dovrà attendere l’esito del processo a suo carico nel carcere di Castrogno a Teramo.

Lo ha deciso il gip, Marina Tommolini, che ha respinto la richiesta avanzata dai legali di Parolisi. Il gip ha depositato questa mattina la sua decisione, dopo il parere negativo espresso dalla procura teramana, motivandola con la necessità della custodia cautelare in carcere per la gravità del reato commesso e per una sorta di opportunità rispetto al rapporto con la figlioletta, visto che viene accusato di averne ucciso la mamma.

Proprio il ruolo della minorenne è stato di recente citato, in previsione di una sua probabile costituzione di parte civile nell’eventuale processo con il rito abbreviato contro il padre Parolisi. Lo stesso gip Tommolini si appresta, il prossimo 12 marzo, a valutare la possibilità di concedere a Parolisi la celebrazione del processo per uxoricidio pluriaggravato con il rito abbreviato condizionato a una super-perizia.

In coma, lasciata per 4 giorni legata al lettino del pronto soccorso

Il pronto soccorso dell'Umberto I di Roma ROMA -- Vicenda incredibile al pronto soccorso del Policlinico Umberto I di Roma. Una donna ...

Controlli fisco a Courmayeur: incassi cresciuti del 32 per cento

Courmayeur COURMAYEUR -- Gli incassi degli esercizi commerciali di Courmayeur che sono stati oggetto di controlli ...