iscrizionenewslettergif
Mamme e Bimbi

Autismo: differenze nel cervello già a 6 mesi

Di Redazione20 febbraio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Bimbo di 6 mesi

Bimbo di 6 mesi

Il cervello dei bimbi di 6 mesi manifeste già differenze significative quando vi è alto rischio di autismo. Lo rivela un nuovo studio basato su tecniche di imaging cerebrale condotto dalla University of North Carolina, Chapel Hill.

“Si tratta di una scoperta molto importante – ha detto Jason J. Wolff, ricercatore presso il Carolina Institute for Developmental Disabilities (CIDD) e primo autore dello studio pubblicato sul “Journal of Psychiatry” – perche’ rappresenta un primo passo verso lo sviluppo di un biomarker per il rischio di autismo, uno strumento molto piu’ precoce rispetto agli attuali mezzi diagnostici”.

Lo studio spiega anche come l’autismo non appaia improvvisamente nei bambini piccoli, ma si sviluppi gradualmente durante l’infanzia. La ricerca ha coinvolto 92 bambini, tutti con fratelli affetti da autismo e quindi considerati ad alto rischio, attraverso l’esame di 15 tratti di fibre cerebrali distinte, e ha trovato significative differenze tra i bambini che hanno successivamente sviluppato l’autismo rispetto a quelli che non l’hanno maturato. Come ha evidenziato ha concluso Wolff, “si tratta di una prova essenziale dal punto di vista diagnostico”.

Gravidanza: carenza vitamina D, bimbi con problemi linguaggio

Gravidanza e vitamina D Carenze di vitamina D durante la gravidanza possono creare problemi di linguaggio al nascituro. Lo ...

Linguaggio: a 2 anni almeno 25 parole

Infanzia e sviluppo del linguaggio Il vocabolario dei bambini fino ai due anni di età dovrebbe contenere almeno 25 parole. ...