iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Italia

Studentessa violentata: cercavano una “pratica estrema”

Di Redazione17 febbraio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
I carabinieri del Ris (Raggruppamento investigazioni scientifiche)

I carabinieri del Ris (Raggruppamento investigazioni scientifiche)

L’AQUILA — Volevano provare un’esperienza estrema, fin troppo estrema. Il pubblico ministero David Mancini della procura dell’Aquila ha iscritto nel registro degli indagati quattro giovani sospettati di essere gli autori dello stupro ai danni di una studentessa di Tivoli, avvenuto all’uscita della discoteca Guernica a Pizzoli nella notte tra sabato e domenica scorsa.

Tre dei quattro giovani sono militari presso il 33esimo reggimento artiglieria Acqui. Si tratta di due campani e un aquilano. Mentre la quarta indagata e una ragazza, forse fidanzata dell’aquilano.

Decisamente nei guai l’avellinese, sul quale gravano i maggiori sospetti. Il militare ha prima negato e poi ammesso il rapporto sessuale ma sostenendo che la studentessa laziale era consenziente. Secondo quanto si è appreso, le deposizioni di tutti dai primi riscontri hanno presentato contraddizioni e circostante non vere.

L’avellinese era stato bloccato con la camicia e una mano sporca di sangue dal gestore del locale e dai buttafuori subito dopo il ritrovamento della giovane studentessa svenuta in mezzo alla neve e insanguinata.

Le analisi fatte al momento del ricovero all’ospedale dell’Aquila alla giovane che ha subito uno stupro hanno rivelato un tasso alcolemico rilevante. Secondo alcune ipotesi sulla ricostruzione del grave fatto, la 20enne studentessa laziale potrebbe essere stata costretta a bere. Non ha assunto invece sostanze stupefacenti.

Le gravi ferite riportate dalla ragazza non sono però compatibili con un rapporto sessuale ordinario. Le forze dell’ordine starebbero ancora cercando l’oggetto, forse un bastone, con il quale sarebbe stata compiuta la violenza.

Secondo gli investigatori che stanno analizzando il caso, la ragazza sarebbe stata “stuprata selvaggiamente da uno o più uomini che volevano provare una pratica estrema”. È una delle ipotesi al vaglio degli inquirenti.

Polacca trovata nuda in un lago di sangue: interrogato il compagno

Misterioso omicidio a Modena MODENA -- Una donna polacca di 39 anni, Edjta.K., è stata trovata morta dai carabinieri ...

Beccati a far sesso nel bagno della scuola: due 15enni sospesi

La scuola Einaudi di Bassano del Grappa VICENZA -- Un ragazzo e una ragazza di 15 anni sono stati scoperti a fare ...