iscrizionenewslettergif
Economia

Moody’s declassa 24 banche italiane

Di Redazione17 febbraio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Moody's

Moody's

MILANO — Giornata decisamente difficile sui mercati finanziari. L’agenzia statunitense Moody’s ha abbassato il rating di 114 banche europee, tra cui 24 istituti italiani.

Ma non solo. Rivisti al ribasso anche i giudizi sul grado di affidabilità finanziaria di nove gruppi assicurativi europei (tra cui Unipol e Generali) e di altre numerose aziende. In un comunicato, Moody’s spiega che “l’abbassamento delle valutazioni e’ legato al negativo e prolungato impatto della crisi dell’area euro, che rende molto difficile la situazione operativa per la banche europee”.

La valanga di valutazioni negative, dopo il giudizio sul debito sovrano italiano passato da A2 a A3, assieme alla situazione greca che si sta complicando, porta in ribasso i mercati, con Madrid che perde il 2,43 per cento e Milano l’1,19. Atene guadagna l’1,87 e Francoforte cede lo 0,35. Mentre lo spread è tornato a 384 punti, dopo aver toccato un massimo di 409 mentre il rendimento del decennale è al 5,70 per cento.

Intanto la Bce fa sapere che le iniziative a sostegno della liquidità hanno “attenuato” le tensioni sui mercati e nel corso del 2012 è prevista “una ripresa molto graduale” per l’economia dell’area euro. E’ quindi ora necessario combinare le riforme strutturali con la disciplina dei conti. Tornando a Moody’s, il Ministro Passera ha osservato che “la sensazione è che siano valutazioni che guardano indietro e non avanti”.

Ecco nel link l’elenco dei giudizi di Moody’s sulle banche europee ed italiane.

Confindustria: gara ancora aperta fra Squinzi e Bombassei

Giorgio Squinzi e Alberto Bombassei BERGAMO -- Mentre Alberto Bombassei invia una lettera al Corriere della Sera in cui spiega ...

Lavoro: sgravi per le donne e meno contratti atipici

Elsa Fornero ROMA -- La riforma del mercato del lavoro italiano prevederà "sgravi fiscali e nuovi servizi ...