iscrizionenewslettergif
Bergamo

Bergamo, ci vogliono 7 mesi per vendere casa

Di Redazione16 febbraio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Si allungano i tempi di vendita delle case a Bergamo

Si allungano i tempi di vendita delle case a Bergamo

BERGAMO — Tempi duri per chi vuole vendere casa. La crisi economica mette in difficoltà le famiglie e persino gli investimenti basilari diventano difficili. Secondo un’analisi realizzata dall’Ufficio Studi Tecnocasa nelle grandi città le tempistiche di vendita si attestano intorno a 184 giorni. Mentre in capoluoghi di provincia come Bergamo si arriva addirittura a 7 mesi.

Un dato in peggioramento rispetto al gennaio dell’anno precedente, quando per vendere casa ci volevano 168 giorni. I tempi di vendita nei capoluoghi di provincia hanno una media di 210 giorni contro i 201 di Gennaio 2011 ed infine i comuni dell’hinterland delle grandi città che hanno fatto registrare 205 giorni, come un anno fa.

Tempi di vendita ancora in aumento dunque nelle grandi metropoli e nei capoluoghi di provincia. Sono stabili nell’hinterland delle grandi città.
Ancora una volta nelle realtà metropolitane i tempi di vendita, anche se in aumento, sono più brevi rispetto alle altre, grazie ad un maggior dinamismo del mercato.

A contribuire all’aumento delle tempistiche di vendita, in particolare nella seconda parte del 2011, c’è stata una maggiore incertezza che ha interessato i potenziali acquirenti, soprattutto quelli che necessitano di un mutuo. A questo si deve aggiungere che, l’instabilità economica che ha interessato il nostro Paese, ha suscitato in generale una maggiore prudenza nei potenziali acquirenti, allungandone i tempi di decisione dell’acquisto.

Discussione finisce a sprangate: arrestato 32enne

La Polizia in azione BERGAMO -- E' finita a colpi di spranga la discussione fra un uomo di 32 ...

Confindustria: gara ancora aperta fra Squinzi e Bombassei

Giorgio Squinzi e Alberto Bombassei BERGAMO -- Mentre Alberto Bombassei invia una lettera al Corriere della Sera in cui spiega ...