iscrizionenewslettergif
Bassa

Treviglio: ma un nuovo ospedale serve davvero?

Di Redazione13 febbraio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'ospedale di Treviglio

L'ospedale di Treviglio

TREVIGLIO — L’ipotesi di un nuovo ospedale a Treviglio torna agli onori delle cronache. E’ stato lo stesso presidente della Provincia di Bergamo Ettore Pirovano oggi stesso a rilanciare l’ipotesi di riservare una parte di territorio per una futura, nuova struttura ospedaliera per Treviglio e la Bassa bergamasca.

“Gli Enti pubblici devono saper prevedere l’evoluzione e le future esigenze di un territorio che cambia e, di conseguenza, saper pianificare con ampio anticipo i servizi per i propri cittadini. La sanità, quella ottima, è la prima di questi servizi.
L’attuale ospedale di Treviglio – Caravaggio, seppure ben gestito e ristrutturato con altissimi costi, non può essere in grado di reggere l’impatto del cambiamento previsto per i futuri decenni, quando nella Bassa bergamasca – che diventerà il fulcro della Provincia di Bergamo – le nuove infrastrutture, gli insediamenti abitativi e produttivi porteranno nuovi abitanti e nuovi posti di lavoro”.

“Questo anche alla luce della rapida evoluzione della medicina e della tecnologia sanitaria che richiedono strutture organizzate secondo criteri diversi dall’attuale e più funzionali. Quindi, – conclude il presidente Pirovano – avviare una riflessione sulla possibilità di riservare una quota di territorio per una struttura più adeguata e in grado di rispondere alle sue future necessità, oltre che una priorità è un dovere per chi, quel territorio, è stato chiamato a governare. Forse tutto ciò non è congeniale a coloro che sono abituati a misurare tutto in metri quadrati/cubi edificabili e vendibili”.

L’argomento richiede certamente una riflessione seria. Ma forse più ampia di quella proposta. In primo luogo per l’entità dell’investimento che, presumibilmente, ricadrà sulle casse pubbliche. I costi dell’ospedale di Bergamo raccontano di spese lievitate a livello astronomico e forse il periodo di crisi non è il più congeniale per ripetere un’operazione simile, e presumibilmente non lo sarà almeno per qualche anno.

Percorsi futuribili, dunque, sono ipotizzabili ma con un computo preciso di costi/benefici. Soprattutto perché un ospedale a Treviglio c’è già, funziona bene ed è facilmente raggiungibile sia dal capoluogo sia da Caravaggio. Inoltre, i cittadini della Bassa si chiedono che fine farà l’attuale struttura, se verrà riutilizzata per fini pubblici, oppure finirà in mano alla speculazione edilizia. In tempi non sospetti si era parlato di un trasferimento dell’attuale sede del tribunale. Se così fosse, la domanda a domino diventa: che cosa ne sarà dell’edificio del tribunale? Alla Provincia la risposta.

Ciserano, studentessa di 17 anni scompare nel nulla

La ragazza scomparsa, Leila Lefdali TREVIGLIO -- Di lei non ci sono più tracce da sabato scorso. Sono ore di ...

Cosmetici irregolari: negoziante cinese nei guai

Un rossetto ROMANO DI LOMBARDIA -- Blitz della Polizia locale questo pomeriggio in un negozio di cosmetici ...