iscrizionenewslettergif
Provincia

Cappella Cantone: l’ex presidente della Provincia querela Locatelli

Di Redazione9 febbraio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Pierluca Locatelli

Pierluca Locatelli

BERGAMO — L’ex presidente della Provincia di Cremona Giuseppe Torchio ha citato in giudizio l’imprenditore bergamasco Pierluca Locatelli, titolare della ditta Cavenord che avrebbe dovuto realizzare la discarica d’amianto di Cappella Cantone, per la quale Locatelli stesso è indagato per corruzione dalla Procura di Milano, per mazzette consegnate all’ex vicepresidente del consiglio regionale Franco Nicoli Cristiani.

L’azione legale intentata da Torchio nasce dalla conferenza stampa del 20 ottobre scorso, occasione in cui l’imprenditore bergamasco aveva dichiarato alla stampa che nel 2006 l’idea della discarica era maturata in seguito ad abboccamenti politici con l’allora presidente della Provincia di Cremona (Torchio, appunto) e l’assessore Giovanni Biondi.

Contatti che, secondo Torchio, sarebbero pura invenzione: “E’ notorio nel Cremonese che la mia amministrazione ha sempre espresso una posizione di segno avverso all’esecuzione del progetto. Le affermazioni di Locatelli sono del tutto false e, sebbene non ingiuriose, possono indurre una persona media a sospettare che vicende giudiziarie come quella in cui è coinvolto Locatelli possono aver coinvolto l’amministrazione provinciale”.

Torchio, rappresentato dall’avvocato Antonino Rizzo, ha chiesto un indennizzo di 15mila euro che saranno devoluti in beneficenza.

Un quintale di droga in sacchetti ecologici: arrestato napoletano

I carabinieri in azione BERGAMO -- Aveva nascosto droga per circa un milione di euro in sacchetti della spesa ...

Il freddo rompe i tubi: allagato il palasport di Villongo

Il villaggio olimpico di Villongo VILLONGO -- Sarebbe stato il freddo, rompendo le tubature, ha provocare l'allagamento dell'Olimpic Sport Village ...