iscrizionenewslettergif
Esteri

Il mostro di Oslo in tribunale: merito una medaglia per le stragi

Di Redazione8 febbraio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Anders Behring Breivik durante la seduta davanti al tribunale di Oslo

Anders Behring Breivik durante la seduta davanti al tribunale di Oslo

OSLO, Norvegia — “Merito una medaglia al valore militare, liberatemi subito”. Il mostro di Oslo Anders Behring Breivik, reo-confesso delle stragi nella capitale norvegese e dell’isola di Utoya, dove lo scorso 22 luglio morirono 77 persone, non ha mostrato alcun rimorso all’udienza al tribunale di Oslo che ha però deciso che resterà in carcere fino all’inizio del processo il prossimo 16 aprile.

“Il massacro di luglio è stato un attacco preventivo contro dei traditori della Patria”, ha detto il 32enne, sostenendo che le sue azioni sono paragonabili alla “pulizia etnica” nei confronti della “società multietnica” norvegese.

Entrando nella sala della Corte Breivik ha poi fatto un saluto, secondo il suo avvocato, indirizzato ai militanti di estrema destra. “Esigo di essere liberato immediatamente” ha proseguito l’estremista, vestito in abito nero con cravatta blu chiaro, rifiutandosi di definirsi colpevole, riconoscendo però di essere l’autore dei massacri, compiuti per “difendere la popolazione etnica norvegese”.

Terrore allo zoo: branco di tigri assalta bus di turisti

Terrore in uno zoo della Cina SHADONG, Cina -- Hanno passato un quarto d'ora decisamente brutto i turisti in visita a ...

Fessurazioni sulle ali: chiesti controlli su tutti gli A380

Il gigantesco Airbus A380 PARIGI, Francia -- L'Agenzia europea per la sicurezza aerea Easa ha chiesto l'ispezione di tutti ...