iscrizionenewslettergif
Bergamo

Affittopoli: indagati tre dipendenti comunali

Di Redazione8 febbraio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

La procura di Bergamo

La procura di Bergamo

BERGAMO — Tre dipendenti del Comune di Bergamo, di cui due si sono già dimessi, sono stati iscritti nel registro degli indagati dalla procura di Bergamo. Per loro l’accusa è truffa aggravata ai danni dello Stato e abuso d’ufficio.

Gli indagati sono Sonia Rigoletto (allora responsabile dell’Ufficio alloggi), Daniele Lussana (ex commissario aggiunto della polizia locale) e Gianluca Della Mea (responsabile Politiche della casa). Secondo quanto contestato dal pubblico ministero Giancarlo Mancusi, avrebbero agevolato l’assegnazione di alloggi a parenti, amici, fidanzati e persone che, grazie alle deroghe concesse, entravano nelle graduatorie scavalcando chi in realtà aveva diritto a una casa per le sue condizioni d’indigenza.

Nei mesi scorsi, con un clamoroso blitz, la Guardia di finanza aveva sequestrato documenti necessari all’indagine dall’assessorato dell’Edilizia privata e Politiche della casa e dal comando della polizia locale di via Coghetti.

Giovedì nuova ondata di gelo, venerdì e sabato neve in pianura

La neve in città BERGAMO -- Non accenna a diminuire la morsa del gelo, anzi. A partire da giovedì ...

Bergamo, consumo di gas alle stelle: +40 per cento

Consumo di gas alle stelle BERGAMO -- L'emergenza maltempo ha fatto crescere esponenzialmente i consumi di gas anche a Bergamo. ...