iscrizionenewslettergif
Italia

Melania, i legali di Parolisi chiedono perizia medico-legale

Di Redazione6 febbraio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Gli investigatori sul luogo del ritrovamento del cadavere di Melania Rea

Gli investigatori sul luogo del ritrovamento del cadavere di Melania Rea

TERAMO — I legali di Salvatore Parolisi, il caporalmaggiore accusato dell’omicidio della moglie Melania Rea, hanno depositato richiesta di giudizio abbreviato condizionato.

La difesa vorrebbe una nuova perizia medico-legale che accerti con precisione il giorno e l’ora della morte, ma soprattutto la dinamica con cui è stato commesso l’omicidio. Secondo i legali la prova scientifica in questa inchiesta, “è il cuore del problema”. “Vogliamo il contraddittorio pieno sulle perizie – hanno commentato poco dopo il deposito dell’istanza di rito abbreviato – sarebbe di straordinario valore l’accoglimento di questa nostra richiesta, perchè significherebbe che c’è chi comincia ad ascoltare anche le tesi di Parolisi”.

Adesso lo stesso giudice per le indagini preliminari, che ha dato il via libera al giudizio immediato, Giovanni de Rensis, ricevuto il parere della pubblica accusa, a decidere se accogliere o meno l’istanza dei legali. Se il gip dovesse rifiutare la nuova perizia, gli avvocati di Parolisi non chiedono comunque in subordine il rito immediato.

Dunque si andrebbe direttamente al dibattimento in Corte d’assise, con la prima udienza fissata per il 27 febbraio.

La neve mette in ginocchio la capitale: Roma paralizzata

La neve a Roma ROMA -- Il Comune di Roma ha deciso la chiusura di tutti gli uffici pubblici. ...

Emergenza gas: i veri guai arriveranno da mercoledì

Il gasdotto dalla Russia ROMA -- Mentre l'Italia intera è sferzata dal freddo, con temperature rigidissime, comincia a farsi ...