iscrizionenewslettergif
open-day-02jpg
Esteri

Onde giganti affondano traghetto: 100 dispersi nel Pacifico

Di Redazione3 febbraio 2012 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Una fase dei soccorsi

Una fase dei soccorsi

LAE, Nuova Guinea — Sono oltre 100 i dispersi nel naufragio di un traghetto al largo di Papua Nuova Guinea. La compagnia proprietaria del battello, il Rabaul Queen, ha confermato che a bordo c’erano 350 persone circa, la gran parte studenti universitari e 12 membri di equipaggio.

Finora sono stati recuperati 238 sopravvissuti, grazie alle operazioni di salvataggio condotte in maniera congiunta da Australia e Nuova Guinea. Decine di persone potrebbero essere rimaste intrappolate dentro il traghetto che è stato colpito da tre enormi onde, prima di affondare.

Il battello, un mezzo di fabbricazione giapponese con 22 anni di vita della compagnia Star Ships, viaggiava dal porto di Kimbe, nell’isola della Nuova Bretagna, a quello di Lae, la seconda città del Paese. La tragedia è avvenuta giovedì mattina a 16 chilometri dalla costa, in una zona in cui le condizioni meteorologiche erano fortemente avverse.

Le operazioni di ricerca, a cui partecipano anche due elicotteri e due aerei, sono rallentate dal vento e dalle onde molto forti.

Egitto, mattanza allo stadio: 73 morti negli scontri fra ultras (video)

Gli scontri IL CAIRO, Egitto -- "Il peggiore disastro nella storia del calcio egiziano", l'ha definita un ...

Israele attaccherà l’Iran in primavera

Leon Panetta WASHINGTON, Usa -- Cinque giorni di bombe speciali, capaci di penetrare i bunker iraniani e ...